Bob Marley. Una vita di fuoco

Copertina anteriore
Feltrinelli Editore, 2002 - 356 pagine
1 Recensione
Non si conosce l'esatta data di nascita di Bob Marley, giamaicano di Kingston, rasta coi dreadlocks, che avrebbe voluto far ritorno nella Madre Africa presso l'imperatore d'Etiopia Hailé Selassié, e che morì senza farsi curare dai medici "truffatori" per un tumore al cervello nel 1981. Si conoscono bene invece il tutto il mondo i suoi rabbiosi inni reggae, le sue canzoni di riscatto che fanno proselitismo musicale e diffondono il culto messianico millenaristico del tafarismo. Attorno al personaggio di Marley, paladino della libertà dei neri del mondo intero e figura carismatica del panafricanismo moderno, sono cresciute leggende grazie anche alla sua ossessione per la privacy che gli fece proteggere la propria identità con la mistica personale.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

bellissimo, magico, ben scritto, ricchissimo di storia, ti immerge completamente nella vita politica, cultirale, storica dell'epoca, e ti fa conoscere bob, il musicista, la persona, il marito....è incredibile come alla fine ti sembri di aver perso un amico, perchè la sensazione è quella di aver fatto davvero un viaggio insieme a lui!!!  

Indice

Sezione 1
9
Sezione 2
12
Sezione 3
13
Sezione 4
15
Sezione 5
45
Sezione 6
65
Sezione 7
83
Sezione 8
94
Sezione 9
101
Sezione 10
123
Sezione 11
138
Sezione 12
154
Sezione 13
167
Sezione 14
261
Sezione 15
338
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche