Canoni e contrappunti

Copertina anteriore
Youcanprint, 14 ott 2015
1 Recensione
“Eppure, Carmen e Gilda sembravano perfette, insieme. Si mescolavano e si supportavano come le voci di un canone, e come le voci di un contrappunto si completavano, pur dicendo cose differenti, in un continuo e silenzioso dialogo d’amore e di rispetto”.

Carmen e Gilda sono l’una lo specchio dell’altra. Istintiva e passionale la prima, razionale e misurata la seconda, proprio in virtù di questa apparente distanza tra loro prende vita un rapporto intenso, carnale e intellettuale allo stesso momento, frenato, tuttavia, dalle convenzioni e dal perbenismo della gente di provincia, fortemente ancorata alla tradizione e a una distinzione di ruoli ormai, in effetti, senza alcun collegamento con la realtà. In questo senso, allora, assumono ancor più valore le parole con cui Anita Sonego, che ne ha curato la Prefazione, parla di Canoni e contrappunti: “La cifra di questo scritto è la sincerità più radicale e spietata. È la messa a nudo dei sentimenti anche quando appaiono, e forse sono, illogici, sconvenienti e portatori di frustrazioni”.

Dopo il successo di pubblico e critica di Perché non lei, Marisa Giaroli entra nuovamente nel mondo femminile con questo suo nuovo romanzo, che attraverso la storia di Carmen, protagonista assoluta e decisamente riuscita, narra non solo una vicenda intima e privata, ma soprattutto i limiti di una società ancora troppo legata alle sue origini che nega, testarda e assurda, l’amore tra due persone dello stesso sesso.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

PREFAZIONE
“Indossava un impermeabile chiaro. L'andatura dignitosa, un po' tesa forse per la timidezza, la rendeva più alta. I capelli erano scuri. Non si poteva definire bellissima, tuttavia c’era
qualcosa in lei che affascinava, forse una celata virilità”.
Un incontro fortuito. Lo sguardo posato su una perfetta sconosciuta. I sensi che si acuiscono e rimescolano impulsi ed emozioni che, improvvisamente, abbandonano il dialogo interiore e si proiettano verso quella persona che si era “sempre sperato d’incontrare”, anche se sul momento Carmen non sa nulla dell’affascinante sconosciuta. Non la conosce ancora, eppure si ritrova a pensare costantemente a lei, a Gilda. La sogna, la immagina accanto a sé. Inconsciamente percepisce che il loro incontro possiede un che di ineluttabile, di predestinato.
Carmen è una donna forte, volitiva, abituata a dirigere un’azienda. Gilda è altrettanto forte. Ricopre un ruolo di comando in un ambito che è generalmente appannaggio maschile. È abituata a lottare e ad affrontare il mondo a viso aperto, esattamente come Carmen. Ma diversamente da lei, Gilda esprime un’angoscia interiore, una lotta intestina tra sé e sé che tiene celata con una sorta di pudore misto a testardaggine. E la presa di coscienza dell’esistenza di questo segreto inconfessabile destabilizza l’equilibrio di Carmen che, provata dal sentimento che cresce dentro di sé, fraintende gesti e parole non dette soffrendo perché non capisce l’atteggiamento della donna amata, presente e sfuggente al tempo stesso.
Racconto affascinante che si snoda tra il detto e il taciuto, tra un sottile senso di inappagamento e gli slanci del cuore sulle note appassionate dell’opera lirica, lungo i ricordi d’infanzia nelle campagne emiliane e gli echi di un’isola lontana. Sarà proprio il viaggio nella terra d’origine di Gilda a svelare a Carmen lo scherzo che il destino ha giocato alle loro spalle e gli sforzi messi in pratica da Gilda per proteggere Carmen da una dolente verità. Con leggerezza e morbidezza le pagine scorrono fluide e l’autrice ci accompagna elegantemente attraverso il sottile gioco dell’intrecciarsi di due anime nell’infinito canto di Amore che “non ha bisogno d'altro oltre se stesso”.
Lara Elia
 

Indice

Sezione 1
Sezione 2
Sezione 3
Sezione 4
Sezione 5
Sezione 6
Sezione 7
Sezione 8
Sezione 18
Sezione 19
Sezione 20
Sezione 21
Sezione 22
Sezione 23
Sezione 24
Sezione 25

Sezione 9
Sezione 10
Sezione 11
Sezione 12
Sezione 13
Sezione 14
Sezione 15
Sezione 16
Sezione 17
Sezione 26
Sezione 27
Sezione 28
Sezione 29
Sezione 30
Sezione 31
Sezione 32
Sezione 33
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche