Corto Maltese - Le elvetiche. Rosa Alchemica

Copertina anteriore
RIZZOLI LIBRI, 21 ott 2013 - 80 pagine
Corto e Jeremiah Steiner sono ospiti dello scrittore Herman Hesse, in Svizzera. Al loro arrivo, però, li accoglie un ragazzino chiacchierone che dice di chiamarsi Klingsor, in compagnia di strani affreschi animati che parlano di letture a mezzanotte, da fare distesi sul letto, indugiando più volte sulla stessa frase, finché non se ne afferra più il senso. Osservando il loro consiglio, il Maltese vivrà un incredibile viaggio tra castelli sporcaccioni, fortezze che racchiudono il Santo Graal, scheletri danzanti e cavalieri stregoni, sperimentando il modo in cui, in Helvetia, si entra nella leggenda e ci si risveglia in un sogno fatato. 'Non è vero... Io credo... Nella fantasia dorata celtica e anche in quella verde tropicale del voodoo, ma ho dei dubbi su quella Svizzera' Ebook ottimizzato per Tablet, Mac e PC

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Informazioni sull'autore (2013)

HUGO PRATT emigra in Argentina nel 1949, appena ventenne, per seguire la propria vocazione artistica. Gli anni in Sud America si riveleranno fondamentali sia per le avventure e gli incontri (esplorerà la Pampa in lungo e in largo e farà amicizia con il grande jazzista Dizzy Gillespie) sia in ambito lavorativo: risale a questo periodo, infatti, la fruttuosa collaborazione con Héctor Germàn Oesterheld, uno sceneggiatore argentino di origine tedesca con cui farà nascere le due serie Sgt. Kirk (1953) ed Ernie Pike (1957). In seguito, Pratt avrebbe confermato ampiamente il proprio talento creativo dando vita quale autore unico ai suoi personaggi più famosi, con le storie di Corto Maltese e de Gli Scorpioni del deserto. Anche Oesterheld continuò, per tutti gli anni Sessanta e Settanta, a scrivere varie sceneggiature per fumetti: ma il mitico creatore de L’Eternauta finì per pagare con la vita, assieme alla sua famiglia, l’opposizione al regime del generale Videla, e il 21 aprile del 1977 entrò a far parte della grande schiera dei desaparecidos.

Informazioni bibliografiche