Dalla parte dell'uomo: indagine sulla psicologia della morale

Copertina anteriore
Casa Ed. Astrolabio, 1971 - 192 pagine
0 Recensioni
"Questo libro - scrive l'autore - sotto molti aspetti riprende e continua Fuga dalla Libertà, nel quale tentavo di analizzare la fuga, tipica dell'uomo moderno, da se stesso e dalla propria libertà; in questo volume tratto il problema dell'etica, delle norme e dei valori che conducono alla realizzazione del sé umano e delle sue potenzialità". Un aspetto fondamentale della confusione oggi regnante fra gli esseri umani è la confusione in materia morale. L'uomo moderno resta preda impotente di forze poste sia dentro che fuori di lui, perché gli manca la fede in un qualsiasi principio, alla cui guida possa sottoporsi l'esistenza del singolo e quella della società. In questo volume, Erich Fromm delinea svariate forme della struttura caratteriale, e la trattazione culmina nella descrizione del carattere 'produttivo' quale matrice del comportamento etico. Inoltre dimostra che la psicologia non può divorziare dai problemi della filosofia e dell'etica, e che non è possibile comprendere l'uomo senza comprendere insieme i valori e i conflitti morali. Se l'uomo intende riacquistare fiducia nei valori, deve conoscere se stesso e stare per dir così 'dalla sua parte': dalla parte dell'uomo.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Riferimenti a questo libro

Informazioni bibliografiche