Ephemeris: scritti efimeri

Copertina anteriore
Rubbettino, 2013 - 514 pagine
0 Recensioni
Si è voluto dare il titolo Ephemeris a questa raccolta di scritti che sarebbe stato più pertinente, e più conforme ad una prassi accademica consolidata, denominare "Scritti minori". E per una duplice suggestione: perché quelli contenuti in questo volume, in massima parte di lingua e letteratura greca, ma anche di altri ambiti e di altra natura, sono ordinati in rigorosa sequenza cronologica, così come sono stati composti e pubblicati: "giorno dopo giorno", insomma, ma anche "della durata di un giorno", "caduchi", "effimeri" appunto: e perciò refrattari ad ogni investimento di duratura memoria, sia attiva che passiva. Di un altro "efimero" in greco, assonante ma radicalmente diverso (significa infatti "desiderabile, gradevole"), non è rimasta invece traccia alcuna, né in italiano né in altra lingua: e non può quindi essere neppure evocato a proposito di questi scritti. L'ordinamento scelto, se da un lato preclude una visione immediata e coerente dei singoli ambiti delle ricerche svolte sul mondo greco, dall'altro ha il vantaggio di evidenziare la contemporaneità, e spesso la contiguità, di interessi distanti e difformi, la ricorrenza di temi prediletti, l'incrocio continuo degli sguardi dal passato al presente, e viceversa.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni bibliografiche