Eroina: la malattia da oppioidi nell'era digitale

Copertina anteriore
Edizioni Gruppo Abele, 2014 - 462 pagine
L'eroina è una merce perfetta: i clienti vi restano affezionati per decenni. Per un certo periodo si è avuta la sensazione che il consumo di questa sostanza fosse in netta diminuzione, ma a guardar bene così non è. Il consumo di eroina è esploso adattandosi ai tempi. I consumatori attuali sono giovani, italiani, insospettabili, che lavorano o studiano, che non hanno bisogno di commettere reati (perché il prezzo al dettaglio dell'eroina negli ultimi anni è crollato) e preferiscono fumare la sostanza o "sniffarla", invece di ricorrere alla siringa. Di fronte a questi e altri cambiamenti il testo, arricchito da una prefazione di Gian Paolo Guelfi e da una postfazione di Gian Luigi Gessa, reagisce al negazionismo che dava il consumo di eroina come "spacciato".

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Eroina. La malattia da oppioidi nell'era digitale

Recensione dell'utente  - Ottis Lagarde - IBS

In assoluto, il miglior libro mai scritto sull'eroina; l'autore - il quale ho avuto l'occasione di conoscere di persona, avendo frequentato il Ser.T per anni - analizza la genesi, la storia e lo ... Leggi recensione completa

Informazioni bibliografiche