Gli Angeli di Maidan

Copertina anteriore
Mauro Voerzio, 10 set 2014
0 Recensioni
Gli Angeli di Maidan è un viaggio all'interno di una rivoluzione che ho definito rivoluzionaria. Nel mio intento in questo breve saggio è fornire gli strumenti culturali al lettore per comprendere quanto avvenuto in quei mesi a Kiev e quindi comprendere anche gli attuali eventi in Ucraina.

Credo di essere l'unico Italiano testimone oculare di quei mesi passati tra speranze e paure in un oceano di umanità che non poteva non colpire chiunque creda ancora negli ideali di libertà e giustizia. Oltre a fornire gli strumenti culturali ho inserito gli avvenimenti di quelle giornate, le interviste, le emozioni, i personaggi famosi e quelli anonimi che tutti insieme hanno composto quella che viene definita la rivoluzione della dignità.

Una testimonianza che si prefigge di andare oltre la propaganda profusa in questi mesi, oltre le ideologie che a Maidan non hanno mai trovato casa, oltre i luoghi comuni.

Maidan non è stato un punto di arrivo ma semmai un punto di partenza, un luogo a cui spero che le nuove generazioni guardino con interesse e ne traggano spunto nella loro ricerca di una vita migliore e di un mondo più giusto.
Ho dedicato il libro agli Angeli di Maidan che ci guardano da lassù, ragazzi che come noi hanno condiviso la stessa esperienza e che il fato ha voluto che ne diventassero dei martiri.

Perchè la loro memoria non sia sporcata da interessi di parte e dalla propaganda è essenziale che si capisca cosa è successo in quei novanta giorni di protesta popolare e quali sono state le cause che hanno prima scatenato il Maidan e ne hanno poi determinato la vittoria.

Nel libro si parla di Nazionalismo Ucraino, della bandiera rossa o nera, della figura di Stepan Bandera, dei Cosacchi, della Rus di Kiev e poi dei personaggi che hanno animato la protesta, delle battaglie, le interviste, la religione, insomma una visione a 360 gradi sulla complessa società Ucraina che se letta unicamente con la focale occidentale difficilmente risulterà comprensibile.

Lasciatevi attrarre dal paese dei Cosacchi, entrate in Maidan con me.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Sezione 1
Sezione 2
Sezione 3
Sezione 4
Sezione 5
Sezione 6
Sezione 7
Sezione 8
Sezione 14
Sezione 15
Sezione 16
Sezione 17
Sezione 18
Sezione 19
Sezione 20
Sezione 21

Sezione 9
Sezione 10
Sezione 11
Sezione 12
Sezione 13
Sezione 22
Sezione 23
Sezione 24
Sezione 25

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche