Gli obelischi di Roma: dalle sabbie dell'antico Egitto alle piazze della città eterna, dagli imponenti monoliti eretti dai faraoni alle imitazioni successive : un viaggio nella storia e nei segreti dei monumenti simbolo del potere

Copertina anteriore
Newton Compton, 2007 - 334 pagine
0 Recensioni
Simboli misteriosi, dal passato oscuro, calati nel più caotico contesto urbanistico, gli obelischi attirarono, fin dalla loro comparsa sul suolo romano, l'attenzione dì studiosi e profani, che ne indagarono la superficie attirati dalla selva ermetica dei geroglifici. Emblemi di un regno lontano, l'Egitto, e di una civiltà che a Roma divenne tanto popolare da connotare con i suoi culti e la sua arte interi quartieri, gli obelischi hanno attraversato almeno tre epoche, dalla loro nascita nella Valle del Nilo, alla rinascita voluta dagli imperatori, fino alla rivalutazione per opera del pontefice egittomane Sisto V. Spostati da un sito all'altro come pedine, alla mercé del potente di turno, gli obelischi furono anche imitati e replicati nei momenti storici in cui urgeva una sottolineatura della supremazia imperante, come nel fascismo. Questo libro è una guida completa, ricca di approfondimenti, che accompagna il lettore in un viaggio a 360 gradi intorno agli obelischi di Roma, analizzati tutti, uno per uno, fino ai più recenti.

Dall'interno del libro

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Sezione 1
5
Sezione 2
6
Sezione 3
16
Copyright

18 sezioni non visualizzate

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche