Guerra e pace

Copertina anteriore
Garzanti Classici - 1496 pagine
3 Recensioni
Google non verifica le recensioni, ma controlla e rimuove i contenuti falsi quando vengono identificati
Grandiosa epopea storica, accorata riflessione filosofica, ritratto di una società in fermento, dramma di amore e morte, straordinaria sintesi esistenziale: ogni definizione è calzante per Guerra e pace, romanzo che si ripropone da una generazione all’altra con immutata immediatezza e commozione. L’intreccio del racconto storico e di quello fantastico genera una rara quantità di grovigli tematici e ideologici che si compongono in un ritmo maestoso, ogni personaggio esprimendo la ricerca di Tolstoj della verità etica essenziale e contemporaneamente stagliandosi come toccante espressione poetica dei caratteri più oscuri e più luminosi dell’animo umano.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Sommario

Le truppe si ritiravano lasciando circa diecimila feriti Si vedevano i feriti
Bilibin increspò la fronte per annunciare il mot2 che stava maturando
Dopo aver ascoltato le obiezioni della madre Hélène sorrise dolcemente
conte Rastopčin era arrivato in città soltanto quella mattina dalla sua villa
Dove vai adesso? Dicci un po domandò di nuovo uno di loro
nelloscurità
Questa lettera fu recapitata in casa di Pierre mentre questultimo si trovava
VIII
Ah maman ne dites pas de bêtises Vous ne comprenez rien Dans ma position jai
Lo staffiere il cocchiere e il portiere gli raccontarono che un ufficiale
hai trovati i tuoi? disse uno di loro
IX
La risposta negativa di Pierre dovette addolorarlo di nuovo e si affrettò
Allorizzonte sulla terra scendeva il crepuscolo e il rombo dei cannoni
Be siete giovane se Dio vorrà potrete ancora averne Limportante
Al principio di agosto la faccenda di Hélène era del tutto chiarita Poté

Ah già già disse Pierre
E come ti chiami?

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2010)

Lev Nikolàevič Tolstoj (Jasnaja Poljana 1828 – Astapovo, Rjazan’, 1910) è considerato, insieme con Fëdor M. Dostoevskij, il più grande scrittore dell’era moderna. La sua opera è una delle espressioni più alte del realismo ottocentesco. È autore, tra l’altro, di Guerra e pace, Anna Karenina, Resurrezione, La morte di Ivan Il’ic?, La sonata a Kreutzer, I racconti di Sebastopoli, gli autobiografici Infanzia, Adolescenza e Giovinezza.

Informazioni bibliografiche