Il bambino che non voleva essere un lupo

Copertina anteriore
Segni e Parole, 2016
Un mondo diverso, più giusto, a misura d'uomo, un mondo in cui tutti fanno parte di un'unica famiglia, quella umana, dove non ci sono confini, barriere, muri o bandiere, dove i diritti sono di tutti e non diventano mai privilegi: questo era il sogno di Vittorio. Un mondo dove un uomo non è mai lupo per un altro uomo ma semplicemente fratello. Questo racconto è dedicato a Vittorio Arrigoni, detto Vik. È lui il bambino che non voleva essere un lupo. Diventato grande Vittorio ha dedicato tutta la sua vita ai più deboli, ai dimenticati del mondo, ai bambini privati dei loro diritti, agli uomini e alle donne vittime delle violenze e dei soprusi.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Informazioni bibliografiche