Il computer di Platone: alle origini del pensiero logico e matematico

Copertina anteriore
EDIZIONI DEDALO, 2005 - 509 pagine
2 Recensioni
Google non verifica le recensioni, ma controlla e rimuove i contenuti falsi quando vengono identificati
La nostra scienza ha cominciato a basarsi su segni (formule e misure) solo pochi secoli fa, il pensiero formale non è qualcosa di ovvio per il bambino ed è stato assente o marginale in tutte le grandi civiltà che hanno preceduto o affiancato la nostra. Persino la grande civiltà cinese lo ha solo sfiorato. Da dove viene? Quando si è formato? Come si è imposto? Come ha trasformato la nostra cultura? A queste domande di storia cognitiva, tra matematica, logica e filosofia antiche, questo libro cerca di rispondere scoprendone l'attualità, poiché "ogni vera storia è sempre storia contemporanea".
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Google non verifica le recensioni, ma controlla e rimuove i contenuti falsi quando vengono identificati
Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

Troppo difficile, specialistico e non godibile per un lettore solo curioso e anche attratto da temi della conoscenza in generale. come spesso accade la recensione che mi ha spinto a comprarlo non era onesta su genere di esposizione (molto particolareggiata) e sulla sua fruibilità e godibilità. Francamente mi pare scritto con pochissima attenzione alla comprensione! Visto comunque che il tema che svolge è sicuramente molto interessante e che il materiale elaborato è di enorme vastità mi verrebbe da dire che questo libro andrebbe riscritto accorciandolo di molto, riassumendolo e insieme migliorando la chiarezza e la forma espositiva.
Il titolo poi perde ben presto di attinenza, ma il marketing ha una sua ragion d'essere per carità.
Per quanto interessante, poi, la prefazione di Odifreddi (il colpevole della recensione) parla di cose che non ho trovato nel libro!! Confesso però che mi mancano ancora una ventina di pagine alla fine del libro stesso, non è che Odifreddi ha letto solo quelle :-) ?
Rimane comunque l'impressione che il professor Borzacchini sia uno studioso da sfruttare, magari favorendone un'impostazione più sintetica.
Tonini Tiziano
 

Sommario

Sezione 1
5
Sezione 2
9
Sezione 3
11
Sezione 4
33
Sezione 5
75
Sezione 6
119
Sezione 7
120
Sezione 8
150
Sezione 14
259
Sezione 15
279
Sezione 16
305
Sezione 17
323
Sezione 18
371
Sezione 19
399
Sezione 20
405
Sezione 21
421

Sezione 9
165
Sezione 10
203
Sezione 11
231
Sezione 12
247
Sezione 13
258
Sezione 22
444
Sezione 23
467
Sezione 24
489
Copyright

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche