Il disagio tecnologico. Perché i prodotti high-tech sono così difficili da usare e che cosa fare per migliorarli

Copertina anteriore
Apogeo Editore, 1999 - 300 pagine
"In questo libro Cooper lancia una sfida all'industria del software a tutti i livelli - da chi scrive il codice ai grandi manager - dimostrando il fallimento del software di oggi e indicando la strada verso pratiche di progettazione che possono fare la differenza. Parla sulla base di una ricchissima esperienza nel design del software e spiega i problemi in un modo così chiaro e così pratico che questo libro può dare idee preziose a qualsiasi lettore - anche a tutti coloro che hanno rapporti con l'industria del software solo in quanto utenti sconcertati".
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

ASSOLUTAMENTE DA LEGGERE.
Scritto in modo chiaro, da un guru della tecnologia informatica, contro l'attuale tecnologia informatica che serve solo a mettere in crisi chi la impiega.
Avete mai avuto
problemi con la programmazione del videoregistratore?
Questo libro vi spiega il motivo, quello che c'è dietro, la logica spesso demente, impiegata per la realizzazione di innumerevoli strumenti high-tech e del software che li muove.
Non solo sulle apparecchiature ma anche sul software stesso che usiamo ogni giorno nel nostro computer.
 

Pagine selezionate

Sommario

Capitolo primo Enigmi per la società dellinformazione
3
Cosa si ottiene incrociando un computer con una banca?
10
Cosa si ottiene incrociando un computer
16
Capitolo secondo Attrito cognitivo
23
Perché i prodotti basati sul software sono diversi
29
Apologeti e sopravvissuti
36
La democratizzazione del potere del consumatore
42
Capitolo terzo Soldi sprecati
51
Eterni intermedi
223
La realtà ha sempre lultima parola
229
Un ritaglio di classe
236
Meno è meglio
243
Capitolo dodicesimo Alla ricerca disperata della facilità
249
Siamo proprio sicuri?
256
Tecnologia nuova e giusta
262
Un patto faustiano
268

La negoziazione delle funzioni
57
Capitolo quarto Lorso che balla
75
Isteria di massa per il
81
Capitolo quinto Linfedeltà dei clienti
89
Una porta verso la catastrofe
104
Capitolo settimo Homo logicus
117
Capitolo ottavo Una cultura obsoleta
131
Mettersi in gioco
144
Design per un unico individuo
154
È un personaggio utente non un personaggio acquirente
167
Capitolo decimo Progettare per lefficienza
183
Anche i computer sono umani
196
Elemental Drumbeat
211
Altre questioni
217
Documentare il design per realizzarlo
276
Documentare il design migliora la qualità
282
Chi detiene la qualità del prodotto?
283
Creare un processo a misura di design
284
Da dove vengono i designer dellinterazione
285
Costruire i team di design
286
Capitolo quattordicesimo Potere e piacere
289
Esempio di ottima conduzione di un progetto
290
Consapevolezza del design in tutta lazienda
293
vantaggi del cambiamento
294
Che mangino brioche
295
Cambiare il processo
298
Copyright

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche