Il senso del movimento

Copertina anteriore
McGraw-Hill Companies, 1998 - 307 pagine
0 Recensioni
Il senso del movimento, sostiene l'autore di questo libro, è una sorta di sesto senso in grado di anticipare ciò che sta per accadere nella realtà dello spazio circostante. Il nostro cervello non è dunque un calcolatore che si adatta al mondo circostante, funziona piuttosto come un simulatore in grado di escogitare ipotesi, creare modelli e inventare soluzioni che proietta sul mondo. Questa ipotesi viene presentata dall'autore come una proprietà fisiologica del cervello, per cui diventa di fondamentale importanza comprendere da un punto di vista scientifico i meccanismi di funzionamento del cervello e le componenti legate al senso del movimento.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Riferimenti a questo libro

Informazioni bibliografiche