L'arte di fumare e prender tabacco, senza recar dispiacere alle belle, insegnata in sole quattordici lezioni: Con una notizia etimologica, istorica, dogmatica, filosofica, politica, igienica, e scientifica sul tabacco, la tabacchiera, la pipa e la cigara descritta da due tzelepi turchi

Copertina anteriore
G. Pirotta, 1828 - 96 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 24 - Ne' lunghi ozi del cara po necessita l'impiego di una distrazione poco costosa, ed agevolea trovarsi alla mano in ogni tempo, in ogni ora; ecco dunque altro motivo in favore dell'abitudine di fumare; agevole torna quindi comprendere il come una volta adottata tale abitudine, quando il soldato rientrando dalle proprie bandiere alla natia capanna torna a divenire lavoratore della terra, l'abbia conservata e trasmessa a'suoi figli. Certamente in ciò nulla v'è a biasimare; ma una sventura, congiunta...
Pagina 25 - ... le vie colla pipa o colla cigara in bocca? Egli è sicuro che lo straniero, il quale contempla un tale spettacolo, lunge dall'applaudire a quest'uso, non potrà certo che trovarlo condannevole. Insistiamo forte' mente su quest'ultimo punto, raccomandiamo specialmente pronte e severe misure a...
Pagina 3 - Novellieri italiani. igienica, e scientifica sul tabacco, la tabacchiera, la pipa e la cigara descritta Da due Tzelepi Turchi Che, quantunque gran fumatori, formaron le delizie degli Harem di Costantinopo!
Pagina 7 - Pressoché tutte le abitudini degli uomini, in sulle prime innocenti, finiscono per degenerare in gravi difetti, talvolta anzi in...
Pagina 21 - ... modi della gente di conto della buona società, e veniva lasciata in retaggio alla feccia del popolo } le picciole botteghe di tabacco non erano a quel!

Informazioni bibliografiche