L'elefante sulla torre

Copertina anteriore
Zonza Editori, 2007 - 221 pagine
Una passeggiata cagliaritana, dove Alziator ripercorre, passo dopo passo, non solo il percorso storico della città, con i suoi profumi e i suoi incomparabili squarci, ma anche la sua evoluzione sociale. Ecco allora i baxius, il popolino sempre impegnato nella sopravvivenza, la nobiltà e la borghesia che tentano di rompere le catene dell'isolamento. E non solo: il vernacolo plebeo, i modi di dire, gli usi e le tradizioni ereditate da secoli di dominazione straniera - vuoi romana, vuoi spagnola - e di continui contatti più o meno pacifici. Quella descritta da Alziator è in parte una Cagliari che non esiste più. La città fulcro dell'isola, con i suoi splendori (pochi) e le sue miserie (molte), che comunque ha saputo mantenere fino ad oggi una propria dignità e una dimensione umana ancora vivibile. Un campionario dunque di cagliaritanità, con ampi e gradevoli excursus nel passato e un occhio al presente e al futuro.

Dall'interno del libro

Sommario

Sezione 1
5
Sezione 2
7
Sezione 3
9
Copyright

13 sezioni non visualizzate

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche