La primavera araba

Copertina anteriore
Libellula Edizioni, 2016 - 204 pagine
Perché la primavera araba si è trasformata presto in un autunno arabo? Terribile e sanguinoso. Dallo Yemen al Marocco, i giovani hanno rivendicato più diritti, più libertà e più democrazia. In Tunisia e in Egitto ci sono quasi riusciti. Ma alla ne sono stati soppiantati ed eclissati dai partiti islamici più esperti e radicati al territorio, poi a loro volta gli islamisti massacrati dai generali, sempre in collusione con cupole e massonerie che osteggiano l'idea di un mondo arabo moderno, libero, democratico e indipendente. Perché l'Occidente rifiuta di riconoscere i partiti islamici? È una spirale infinita di violenza e di odio, fomentata dal fanatismo religioso e da un Occidente complice e machiavellico? E soprattutto dall'idiozia di chi rifiuta il progresso, la tolleranza e la modernità che lo stesso islam preconizza.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Informazioni bibliografiche