Minacce alla democrazia: la Destra radicale e la strategia della tensione in Italia nel dopoguerra

Copertina anteriore
Feltrinelli, 1995 - 411 pagine
0 Recensioni
La destra radicale italiana rimane una delle aree meno conosciute del nostro sistema politico, per la riluttanza ad affrontarla delle discipline storiche e sociali, dovuta in parte al fatto che le vicende della destra radicale si sono a lungo intrecciate con quelle della strategia della tensione. Questo libro cerca di ricostruire l'intreccio fra i due ambiti. Della destra radicale esamina le ideologie, i miti, i protagonisti, le organizzazioni, l'evoluzione di strategie e metodi di lotta, che hanno portato al terrorismo diffuso e allo spontaneismo armato. Studia la strategia della tensione, partendo dal rifiuto della conspiracy theory, ne esamina invece i presupposti dottrinali, i protagonisti e i teorici nazionali e internazionali

Dall'interno del libro

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Premessa
9
il quadro di sfondo
32
Identità e legittimità
43
Copyright

22 sezioni non visualizzate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Riferimenti a questo libro

Tutti i risultati di Google Ricerca Libri »

Informazioni bibliografiche