Outlaw Representation: Censorship & Homosexuality in Twentieth-century American Art

Copertina anteriore
Beacon Press, 2002 - 376 pagine
From the U.S. Navy's 1934 confiscation of a painting of sailors on shore leave to contemporary culture wars over funding for the arts, conflicts surrounding homosexuality and creative freedom have shaped the history of modern art in America. Richard Meyer's Outlaws Representation tells the charged story of this strife through pioneering analysis of the works of gay artists and the circumstances under which these works have been attacked, suppressed, or censored outright. Focusing on the careers of Paul Cadmus, Andy Warhol, Robert Mapplethorpe, David Wojnarowicz, Gran Fury, and Holly Hughes, Outlaw Representation explores how gay artists responded to the threat of censorship by producing their own "outlaw representations" of homosexuality. Instead of acquiescing to attacks on their work as indecent or obscene, these artists used the outlaw status of homosexuality to propose new forms of social, sexual, and creative life.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Sommario

Sezione 1
36
Sezione 2
58
Sezione 3
59
Sezione 4
74
Sezione 5
81
Sezione 6
84
Sezione 7
85
Sezione 8
91
Sezione 19
175
Sezione 20
182
Sezione 21
191
Sezione 22
193
Sezione 23
195
Sezione 24
197
Sezione 25
204
Sezione 26
211

Sezione 9
106
Sezione 10
119
Sezione 11
137
Sezione 12
148
Sezione 13
152
Sezione 14
155
Sezione 15
163
Sezione 16
164
Sezione 17
167
Sezione 18
172
Sezione 27
212
Sezione 28
229
Sezione 29
232
Sezione 30
236
Sezione 31
259
Sezione 32
262
Sezione 33
268
Sezione 34
274
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2002)

Richard Meyer is Assistant Professor of Art History at the University of Southern California.

Informazioni bibliografiche