Quasi quasi chiamo un detective

Copertina anteriore
Gruppo Albatros Il Filo, 2012 - 90 pagine
Un investigatore privato deve essere innanzitutto un ottimo psicologo, se non altro perché nel suo studio gravita un caleidoscopio di umanità che nulla ha da invidiare ai pazienti di uno psichiatra, e bisogna saperla gestire, non facendosi trovare impreparati di fronte alle richieste più bizzarre, molto spesso derivanti da sentimenti deviati che alterano la sfera della normale percezione. Gelosie paranoiche, tradimenti più o meno sospetti, depravazioni sessuali, truffe clamorose e quant'altro.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Informazioni bibliografiche