Una civiltà sotto ghiaccio

Copertina anteriore
Nord, 2000 - 284 pagine
In questo libro l'autore propone una teoria secondo la quale ciò che Platone ci ha descritto di Atlantide nei suoi dialoghi Timeo e Crizia non è frutto di pura fantasia. Barbiero ha accettato in blocco la descrizione di Platone e ha scelto la strada più difficile per dimostrare la sua teoria: quella della sperimentazione. Il valore del metodo scientifico consiste maggiormente nel fatto che nulla è stato distorto dal racconto platoniano per piegarlo alla tesi di Barbiero: tutto doveva essere dimostrato con prove scientifiche, o nulla doveva essere accettato. Manca solo la prova per eccellenza, quella archeologica, che la teoria di Barbiero sia esatta, ma l'interesse per la sua tesi è stata tale da promuovere alcune spedizioni in Antartide.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Riferimenti a questo libro

Informazioni bibliografiche