Archeologia dei castelli nell'Europa angioina (secoli XIII-XV)

Copertina anteriore
Paolo Peduto, Alfredo Maria Santoro
All’Insegna del Giglio, 1 mag 2011 - 280 pagine

Il volume pubblica gli atti del convegno internazionale promosso dall’Università di Salerno su un tema che accomuna storici ed archeologi. Sono indagati gli insediamenti urbani e castrensi dei territori dell’Italia meridionale in cui si rinvengono cospicue fasi e reperti “angioini”, analizzando anche il tessuto economico-sociale e l’organizzazione dell’habitat, tra la fine del XIII e il XIV sec., quando si assiste ad uno dei momenti storici più importanti per l’investimento di energie economiche e sociali, sia nell’edificazione e l’ammodernamento delle strutture difensive, sia nell’organizzazione della produzione artigiana. Nel convegno sono state confrontate le esperienze degli studiosi dei secoli XIII e XIV in Italia meridionale e negli altri territori di influenza angioina. In particolare il volume si articola in quattro sezioni: Gli indicatori sociali: produzioni, tecnologie e consumo (dove vengono analizzate le produzioni degli insediamenti castrensi della Calabria, del castel Lagopesole [PZ] e del castello di Mercato San Severino); Sistemi difensivi e tecniche costruttive (vengono studiate le pratiche costruttive dei castelli nella Valle della Loira e delle fortificazioni dell’Abruzzo, con un saggio sulle balestre e balestrieri nel Mezzogiorno angioino); Topografia e organizzazione degli insediamenti (contributi sui castelli di Monte Montella, Mercato San Severino, Cava dei Tirreni, Nocera, Castel Nuovo, Rocca Montis Dragonis [Mondragone], castelli e fortificazioni della Calabria, di Torre di Satriano; i castelli crociati in Transgiordania, dell’Ungheria angioina e della Provenza; Poster (contengono brevi interventi sugli scavi di insediamenti castrensi nel Mezzogiorno angioino, in particolare sono analizzati gli scavi di Rocca Montis Dragonis e Satrianum).

 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

PAOLO PEDUTO ALFREDO MARIA SANTORO Presentazione
9
lammodernamento angioino
26
DANIEL PRIGENT Pratiques constructives en Val de Loire du XIe au XVe siècle
41
EMMANUEL LITOUX La portée politique de la reconstruction du château de Saumur
58
FRANÇOIS COMTE Lenceinte dangers XIIIe siècle et son impact
77
FABIO REDI Tradizione e innovazione nel cantiere e nelle tecniche ossidionali
90
MARCELLO ROTILI Il castello del Monte di Montella gli interventi di età angioina
117
gli esempi di Mercato San Severino
133
POSTER
200
dati archeologici
211
LUCIA COLANGELO MASSIMO OSANNA Gli spazi del potere civile e religioso dellinsediamento fortificato
229
SABRINA PIETROBONO Topografia e organizzazione degli insediamenti della Valle Latina
245
GIUSEPPE ROMA LUCIA FERNANDA RUFFO Presinace di Nocara Cosenza
252
LAURA GENOVESE Riardo
259
le attività produttive
265
le tecniche edilizie
271

LÁSZLÓ SZENDE Les châteaux de reines comme résidences dans la Hongrie des Anjoux
158
ALAIN VENTURINI Les forteresses comtales de Provence du règne de Charles Ier dAnjou
179
FRANCESCA SOGLIANI LUIGI CRIMACO La Rocca Montis Dragonis in età angioina Ruoli e funzioni
198
GIOIA BERTELLI Le formelle fittili decorate dagli scavi della Torre di Satriano
277
Copyright

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche