Voci del dissenso nel Rinascimento europeo

Copertina anteriore
Paola Baseotto, Omar Khalaf
Universitas Studiorum, 23 mar 2018 - 220 pagine
0 Recensioni
Se le parole in forma di statuti, leggi, dogmi sono lo strumento del potere, sia politico che religioso, esse sono al contempo le sue nemiche più temute. Il coro delle voci del dissenso espresso in forma letteraria è polifonico e potente; in alcune epoche esso sembra particolarmente ampio, formato da un gran numero di solisti di pregio e coristi ben affiatati. La presente miscellanea registra alcune importanti voci oppositive del Rinascimento europeo. I nove saggi offrono una panoramica significativa della critica al potere non in sé, ma in alcune sue manifestazioni specifiche, in ambito privato (la famiglia), pubblico (la monarchia) ed ecclesiastico (chiesa cattolica e chiesa riformata).
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2018)

Paola Baseotto ha conseguito un dottorato di ricerca in lingua e letteratura inglese presso l’Università di Reading nel Regno Unito e attualmente è professore associato di lingua e traduzione inglese presso l’Università degli Studi dell’Insubria. I suoi interessi di ricerca includono la storia della lingua inglese e la trattatistica teologica, medica e giuridica dei secoli XVI e XVII.

Omar Khalaf insegna lingua e cultura inglese presso l'Università degli Studi dell'Insubria. Ha conseguito un dottorato in Scienze del Testo presso l'Università degli Studi di Siena. I suoi interessi di ricerca spaziano dalla filologia alla linguistica, dalla letteratura alla traduzione nel Medioevo e nella prima età moderna.

Informazioni bibliografiche