Stilistica e letterature del mondo in lingua inglese nella didattica dei licei italiani

Copertina anteriore
Sapienza Università Editrice, 25 giu 2023 - 234 pagine
Questo testo, frutto di un’accurata ricerca e basato anche sulle esperienze personali dell’autrice, si rivolge essenzialmente, ma non esclusivamente, ai docenti di letteratura inglese nei licei italiani. L’intento è quello di attivare una profonda riflessione sulla effettiva realtà della docenza della letteratura inglese per invitare gli insegnanti a scardinare il “canone” sia letterario, che linguistico, ancora attualmente troppo incentrato sull’insegnamento diacronico della letteratura britannica e, in qualche raro caso, americana. L’obiettivo è quello di suggerire un metodo e dei contenuti che possano contribuire ad accrescere la consapevolezza linguistico-letteraria negli adolescenti italiani attraverso l’impiego della stilistica come metodo per “mettere in dialogo” autori e brani tradizionali con gli innumerevoli scrittori in inglese dal mondo intero. Il testo si apre con un’analisi del contesto di partenza e continua con la presentazione della stilistica e dell’importanza delle letterature mondiali in lingua inglese nei programmi liceali italiani. A conclusione, vengono fornite cinque proposte didattiche. Il “dialogo tra testi” e la scoperta di voci parlanti inglese e provenienti dall’intero pianeta aiuterebbero gli adolescenti ad aprirsi ad una dimensione etica di pluralismo e cosmopolitismo coi mezzi scientifici dell’approccio stilistico. 
 

Pagine selezionate

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2023)

Isabella Marinaro insegna inglese nei licei italiani da oltre trent’anni. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze del Testo/Anglistica, presso Sapienza e le sue maggiori aree di interesse sono la ricerca nella didattica delle letterature in lingua inglese nei licei italiani e la stilistica applicata all’insegnamento di queste letterature. Ha pubblicato per Il Tolomeo (Ca’ Foscari), per Sapienza (interessandosi anche di ecocriticism), per Alma Mater (Università di Bologna), Bloomsbury e per l’International Journal of Modern Philology (dell’università polacca di Wrocław). Un altro dei suoi interessi è il Political Discourse Analysis, una branca del Critical Discourse Analysis applicata al linguaggio della politica. Ha preso parte al congresso PALA (Poetics and Linguistics Association) presso l’università di Liverpool, (2019) e al congresso dell ESCL (Società di Letterature Comparate) presso Sapienza (2022).

Informazioni bibliografiche