Lessico Leopardiano 2020

Copertina anteriore
Novella Bellucci, Valerio Camarotto
Sapienza Università Editrice, 11 nov 2020 - 182 pagine
Con questo volume il progetto del Lessico Leopardiano, nato nell’ambito delle attività del Laboratorio Leopardi (Sapienza), giunge alla sua terza tappa. Come nelle precedenti pubblicazioni (2014 e 2016), in questo libro si propone al lettore l’analisi lessicale e semantica di un gruppo di parole-chiave, afferenti alle zone nevralgiche della riflessione leopardiana: l’estetica (per esempio maraviglia e sentimentale), la linguistica e la filologia (da emendazione a etimologia), la morale e l’antropologia (è il caso di divertimento e leggerezza), senza tralasciare le interferenze con il sapere scientifico (come in equilibrio e medicina).  Coniugando l’esame dettagliato dei lemmi con la messa a fuoco delle più rilevanti implicazioni critico-interpretative, il volume intende dunque fornire un ulteriore strumento per l’indagine del pensiero e dell’opera di Leopardi.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2020)

Novella Bellucci ha insegnato Letteratura italiana alla Sapienza. Specialista di studi leopardiani, ha dedicato numerosi saggi alla produzione del poeta (tra i titoli, Giacomo Leopardi e i contemporanei, 1996; “Il gener frale”. Saggi leopardiani, 2010; Itinerari leopardiani, 2012). È membro del Comitato scientifico del Centro Studi Leopardiani. Collabora con il Laboratorio Leopardi.

Valerio Camarotto è ricercatore a tempo determinato di Letteratura italiana contemporanea alla Sapienza. È autore di vari saggi di argomento leopardiano (tra i quali due volumi su Leopardi traduttore, 2016) e di studi sulla narrativa italiana dell’Otto-Novecento. Collabora con il Laboratorio Leopardi.

Informazioni bibliografiche