Munus Laetitiae: Studi miscellanei offerti a Maria Letizia Lazzarini

Copertina anteriore
Francesco Camia, Lavinio Del Monaco, Michela Nocita
Sapienza Università Editrice, 1 giu 2018 - 1004 pagine

Questa pubblicazione è un omaggio da parte di amici, colleghi ed ex allievi a Maria Letizia Lazzarini, una delle personalità più rappresentative nel panorama dell’epigrafia greca in Italia e nel mondo, per oltre vent’anni titolare della cattedra di Epigrafia greca all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Pagina vuota
440
Pagina vuota
1
Pagina vuota
2
Copyright

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2018)

Francesco Camia insegna Epigrafia Greca all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (Dipartimento di Scienze dell’Antichità). Dal 2008 al 2015 è stato Ricercatore presso l’Institute of Historical Research della National Hellenic Research Foundation di Atene. I suoi interessi scientifici si concentrano sullo studio del mondo greco in età romana. Si è occupato in particolare di culto imperiale, argomento sul quale ha pubblicato il volume Theoi Sebastoi. Il culto degli imperatori romani in Grecia (provincia Achaia) nel secondo secolo d.C. (Atene 2011).


Lavinio Del Monaco si è laureato presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” sotto la guida di Maria Letizia Lazzarini e Domenico Musti; nella stessa Università ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia antica. Ha partecipato a diversi progetti PRIN e ha rivestito incarichi di insegnamento alla Sapienza. Le sue ricerche riguardano l’epigrafia greca, principalmente di età arcaico-classica, e la metrologia numismatica, oltre all’epigrafia greca di Roma e del Latium vetus. Nel 2013 ha pubblicato il corpus delle iscrizioni greche di Locri Epizefirii (Iscrizioni greche d’Italia).


Michela Nocita si è laureata in Epigrafia Greca presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, si è specializzata presso la stessa Università alla I Scuola di Archeologia, indirizzo classico, ed ha conseguito il Dottorato in Storia presso l’Università di Padova. Dal 2013 è membro della Missione Archeologica Italiana a Hierapolis di Frigia (Pamukkale). Si è occupata degli epigrammi funerari greci, dei movimenti migratori mediterranei e della colonizzazione greca occidentale. Insegna attualmente in un liceo romano.

Informazioni bibliografiche