Storia Delle Compagnie Di Ventura In Italia, Volume 4

Copertina anteriore
Pomba, 1845

Dall'interno del libro

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 31 - Pochi dì fa, si diceva per Firenze che il signor Giovanni de' Medici rizzava una bandiera di ventura per far guerra dove gli venisse meglio. Questa voce mi destò l'animo a pensare che il popolo dicesse quello che si doverebbe fare.
Pagina 30 - Io dico una cosa che vi parrà pazza: metterò un disegno innanzi che vi parrà o temerario o ridicolo ; nondimeno questi tempi richieggono deliberazioni audaci, inusitate e strane.
Pagina 62 - F altro co' fatti, d'ingiuriarsi colle parole, dicendo: Questo non è tempo da far pazzie, lemanci costoro da dosso, e poi chiariremo questa partita tra noi. Avevano scritto in su tutti i canti principali a lettere grandi...
Pagina 31 - Italiani non ci sia capo, a chi i soldati vadano più volentieri dietro, né di chi gli Spagnuoli più dubitino , e stimino più. Ciascuno tiene ancora il signore Giovanni audace, impetuoso, di gran concetti, pi- . gliatore di gran partiti; puossi dunque ingrossandolo segretamente fargli rizzare questa bandiera , mettendogli sotto quanti cavalli e quanti fanti si potesse più.
Pagina 316 - Comuni italiani si persuasero di resistere ai principi, cedendo a mercenarii la cura della propria difesa; e perdettero la libertà: i principi italiani si persuasero di eternare le loro signorie, adoperando le compagnie di ventura non meno contro i sudditi che contro...
Pagina 268 - 1 Cortegiano, oltre lo aver fatto ed ogni dì far conoscere ad ognuno sé esser di quel valore che già avemo detto, si volti con tutti i pensieri e forze dell'animo suo ad amare e quasi adorare il principe a chi serve, sopra ogni altra cosa; e le voglie sue e costumi e modi tutti indirizzi a compiacerlo.
Pagina 179 - ... le cortine, racconciavansi i merli, i rivellini, le torri. Ma questi non erano se non se freschi germogli sopra fracido tronco. Il vero principio costitutivo dell'arte moderna del fortificare non conoscevasi tuttavia. Francesco di Giorgio Martini sanese, che verso il 1500 in Italia disegnò i primi bastioni, e già aveva descritto le mine, separò per sempre con quel trovato l'antica dalla moderna scuola : e di quanto la prima aveva ummagrito le difese estollendole, di tanto la seconda le ingrossò...
Pagina 285 - Scelta di azioni egregie operate in guerra da generali e da soldati italiani dal 1600 al 1700. Venezia, 1742, in-4, cart. — Diario di tutto quello successe nell' ultima guerra fra le due armate allemana e spagnola.
Pagina 31 - ... apertamente. Del resto, l'opera di redimere una nazione, quand'essa non voglia cooperarvi efficacemente, è sempre superiore alla potenza, per quanto smisurata, di qualsiasi individuo. Quando la materia fosse stata pronta, quando l'Italia avesse avuto fermo volere e braccio da ciò, certamente Giovanni de'Medici sarebbe stato ottimo strumento.
Pagina 317 - ... la maggiore sicurezza dello Stato. Questo termine, al quale più o meno si sono accostati i governi dell'odierna Europa, debbe venire fissato non tanto giusta le condizioni interne del paese, quanto giusta i politici rapporti di esso colle altre potenze, e delle altre potenze tra loro. A conseguire codesto risultato giova la coscrizione o leva per sorte; la quale, sebbene...

Informazioni bibliografiche