Medicina naturale. Analisi, riflesssioni, prospettive

Copertina anteriore
FrancoAngeli, 2007 - 192 pagine
Medicina naturale sviluppa una tesi semplice, che potrebbe essere considerata ovvia, se non fosse perché è generalmente trascurata o sottovalutata. La tesi è che l'uomo è la manifestazione per certi aspetti più avanzata della vita, ma è anche soggetto alle sue leggi, che sono inviolabili. La concezione antropocentrica, che sta alla base della medicina moderna e dell'intera civiltà occidentale, non va rigettata, ma rivista. In questo senso l'autore si fa portavoce di un'esigenza percepita forse più e prima dalla gente comune, seppure in maniera confusa, che dagli scienziati e dai governanti. Nella prima parte del volume si analizzano le prerogative, le svolte, gli aspetti etici, il rapporto con le scienze, la centralità del malato, mentre nella seconda si traccia lo scontro tra diverse interpretazioni della medicina contemporanea. Lo stile, a tratti autobiografico, è confidenziale, improntato allo sforzo di rendere la materia comprensibile a chiunque, ma con diversi passaggi impegnativi, solitamente riservati agli esperti, che richiedono una lettura attenta e riflessiva.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Sommario

Giovanni Berlinguer pag
7
Parte prima La medicina
17
Le malattie esogene
24
Le malattie endogene
33
La svolta della genetica molecolare
39
Una riflessione sulla diversità
51
È vera scienza?
57
La bioetica
81
Malato o malattia?
89
Intermezzo
96
Lo scenario
105
La storia dellaspirina
127
Copyright

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche