Amore liquido: Sulla fragilità dei legami affettivi

Copertina anteriore
Editori Laterza - 238 pagine

Un libro prezioso per capire la società in cui viviamo. Corrado Augias

La solitudine genera insicurezza, ma altrettanto fa la relazione sentimentale. In una relazione puoi sentirti insicuro quanto saresti senza di essa, o anche peggio. Cambiano solo i nomi che dai alla tua ansia. Finché dura, l'amore è in bilico sull'orlo della sconfitta. Man mano che avanza dissolve il proprio passato; non si lascia alle spalle trincee fortificate in cui potersi ritrarre e cercare rifugio in caso di guai. E non sa cosa lo attende e cosa può serbargli il futuro. Non acquisterà mai fiducia sufficiente a disperdere le nubi e debellare l'ansia. L'amore è un prestito ipotecario fatto su un futuro incerto e imperscrutabile.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Valutazioni degli utenti

5 stelle
2
4 stelle
2
3 stelle
1
2 stelle
0
1 stella
0

Amore liquido. Sulla fragilità dei legami affettivi

Recensione dell'utente  - Cinzia Cavallo - IBS

Il sociologo Bauman nel saggio ragiona d'amore, un sentimento da tempo raggiunto dal consumismo imperante, ridotto a bene di consumo e quindi assoggettato a quella dinamica di attrazione e consunzione ... Leggi recensione completa

Amore liquido. Sulla fragilità dei legami affettivi

Recensione dell'utente  - Federico - IBS

Ho cominciato la lettura con entusiasmo. Ma, dopo circa 50 pagg., ho avuto la vaga impressione che l'autore abbia ripetuto gli stessi concetti più volte. Troppi riferimenti a Freud e Ulrich ... Leggi recensione completa

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni sull'autore (2017)

Zygmunt Bauman è stato uno dei più noti e influenti intellettuali del secondo Novecento, maestro di pensiero riconosciuto in tutto il mondo. A lui si deve la folgorante definizione della «modernità liquida». È stato professore emerito di Sociologia nelle Università di Leeds e Varsavia. Laterza ha pubblicato quasi tutti i suoi libri, i più recenti dei quali sono l disagio della postmodernità e Cecità morale.

Informazioni bibliografiche