Immagini della pagina
PDF
ePub

DEL

CONCILIO DI TRENTO
S F O R ZA PALL A VICINO
CON AGGIUNTE INEDITE

[merged small][merged small][merged small][ocr errors][graphic]

DEL

CONCILIO DI TRENTO

LIBRO VIGESIMOTERZO

ARGOMENTO

Commessioni aspre del re di Francia per la notizia giuntagli intorno alla preparata riformazione de principi, e per altre novelle: della cui falsità è certificato poscia dal cardinal di Loreno. - Protesto acerbissimo del Ferier nella congregazion generale. Risposta di Carlo Grassi vescovo di Montefiascone, ed altre circustanze notabili di quel fatto. Conte di Luna disposto a protestare, perchè non otteneva la richiesta dichiarazione contra la particella, proponenti i Legati. – Sensi contrarii degli altri ambasciadori, ma necessità del Franzese e del Portoghese a unirsi con esso in quell'impresa, e repulsa de'cesarei a far ciò senza averne mandamento di Ferdinando: a cui se ne scrive. Sentenze de'padri sopra ventuno articoli della riformazione, e specialmente sopra l'elezion de vescovi, sopra i processi della lor promozione, sopra i cardinali, sopra l'esenzione de'capitoli da vescovi, sopra il da

re i beneficii di cura per concorrenza, e sopra il lasciare i primi giudicii agli ordinarii. Proposizione de Legati di far la sessione con questi ventuno capi soli, rimettendo gli altri, e specialmente quel de principi, alla futura: nel che condescendono i più, non ostante la contraddizione di molti. Volontà di Cesare, e del re de Romani verso la spedita fin del concilio. Sentimenti e note di Ferdinando intorno all'ultima correzione degli apprestati decreti: risposte di lui all'instanza del conte di Luna sopra la particella, proponenti i Legati: e qual partito in ciò si pigliasse. Partenza del Ferier. - Querele in Trento contro ad alcune provvisioni fatte dal papa nel concistoro, e giustificazioni scritte da esso. Differenza di pareri sopra i matrimonii clandestini, e sopra la soggezione de vescovi in varie cose agli arcivescovi. Punti stabiliti fra 'l papa e 'l cardinal di Loreno intorno al concilio. Sentenza del papa contra sette vescovi di Francia: e citazione contra la reina di Navarra, ma non proseguita, e perchè. Partenza del Lorenese da Roma, passamento di lui per Vinezia, e trattato con gli oratori francesi colà appartatisi. Industrie loro col re per farlo alienar dal concilio. - Risposte del re Filippo ad una lettera de Legati, e ad una doglienza del papa contra i suoi ministri Varie dissensioni in Trento sopra le prime instanze, sopra l'esenzione de capitoli, e sopra i privilegii della Chiesa gallicana. - Deliberazione di porre in fine del concilio la particella salva sempre l'au

torità della sede apostolica. - Sessione celebrata

« IndietroContinua »