Le lettere di Torquato Tasso, Volume 3

Copertina anteriore
F. Le Monnier, 1853
0 Recensioni
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 32 - Io sono in Mantova alloggiato dal serenissimo signor principe e servito da' suoi servitori, com'io medesimo avrei saputo eleggere; e nel rimanente accarezzato, come a Sua Altezza è piacciuto.
Pagina 236 - Che d'ogni intorno lui cinge e circonda; Riveder non potrei parte più cara, E gradita di te, da cui mi venne In riva al gran Tirren famoso padre, Che fra l...
Pagina xiv - ... era mia intenzione di rimuoverla. . . . Nè questi miei novelli errori, dopo l'ultima mia partenza di Ferrara, mi dovrebbero essere imputati ; perciocchè chi vuole, che altri divenga forsennato, non si dee dolere, s'egli fra la disperazione di non poter fare le cose non possibili, e fra la confusione di tutte le cose e fra l'agitazione di mille speranze, o di mille sospetti, non può por freno o modo alla pazzia.
Pagina 150 - Qui si fa un bellissimo carnevale, e vi sono bellissime gentildonne, e leggiadrissime. Mai più mi spiacque di non esser felicissimo poeta, ch
Pagina 81 - ... congiungesse insieme tutti gli obblighi del mondo, come si ponno i grani nel mucchio, non si potrebbero agguagliar a quello de la salute ricuperata ». In tali condizioni di spirito la inferma anima del Tasso tirò avanti e finì la tragedia nel novembre di quello stesso anno 1586.
Pagina 73 - Mantova, assai noiosa, a la quale la libertà è d'alcuno alleggiamento ; ed oltre questo, non mi pare di trovarne alcun altro. Ma il maggior di tutti gli altri mali, e '1 più spiacevole, mi par la frenesia, perché sempre son perturbato da molti pensieri noiosi e da molte imaginazioni e da molti fantasmi.
Pagina 53 - ... peripatetici la dottrina de gli stoici: né men consentirà ch'in senato o al popolo parlino i Catoni, uomini buoni, ma non buoni cittadini. Ma pure piacesse a Dio che ci fossero molti Catoni, a' quali fosse concesso
Pagina 88 - Este, 23 nov. 1586. È possibile che non vogliate contentarvi di tanti dispiaceri, senza proceder più oltre? Voi avete fatto stampare tante opere mie scorrettissime, e non mi avete donato cosa alcuna; anzi non m' avete pur voluto pagare quel che dovevate : ora volete accrescer la mia disperazione con lo stampar queste lettere....
Pagina 247 - E piaccia a Dio di scacciar lontano da la sua casa ogni infelicità, ogni tempesta, ogni nube, ogni nebbia, ogni ombra di nemica fortuna, o di fortunoso avvenimento, spargendolo non dico in...
Pagina 247 - Principe infelicissima composizione; ma le azioni de' miseri possono ancora a' beati servire per ammaestramento. E VA leggendo, o ascoltando questa favola , trovera alcune cose da imitare , altre da schivare , altre da lodare, altre da riprendere, altre da rallegrarsi, altre da contristarsi . E potrà col suo gravissimo giudizio purgar in guisa l'animo, ed in guisa...

Informazioni bibliografiche