Memorie storiche e critiche della rivoluzione siciliana del 1848 [by P. Calvi].

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 93 - Possiamo solo aggiungere che è anche voto universale di unirci al Regno di Napoli con legami speciali che debbono dal Parlamento di Sicilia sanzionarsi, e formare insieme due anelli della bella federazione italiana.
Pagina 68 - II popolo coraggiosamente insorto non poserà le armi, e non sospenderà le ostilità, se non quando la Sicilia, riunita in generai Parlamento in Palermo, adatterà a...
Pagina 68 - Parlamento in Palermo adatterà ai tempi quella sua costituzione che, giurata dai suoi re, riconosciuta da tutte le potenze, non si è mai osato di togliere apertamente a questa isola.
Pagina 188 - Adriatico per operare di concerto « con l'Esercito dell'Italia centrale. « Le sorti della comune patria vanno a decidersi nei piani di Lombardia, ed ogni principe e popolo della penisola è in debito di accorrere e prender parte alla lotta che ne dee assicurare l' indipendenza, la libertà, la gloria.
Pagina 93 - Parlamento in Palermo dovrà adattare ai tempi la costituzione che quest'isola per tanti secoli ha posseduto , che nel 1812 fu riformata sotto l...
Pagina 188 - ... sempre sulla nostra lealtà e sul nostro amore alle libere istituzioni, che abbiamo solennemente giurato e che intendiamo di mantenere a costo d'ogni maggior sacrifizio.
Pagina 193 - Parlamento indirizzati a questo santo fine; ch'Ei risguardi benigno la terra di Sicilia, e la congiunga ai grandi destini della nazione Italiana, libera, indipendente, ed unita!
Pagina 188 - II vostro re divide con voi quel vivo interesse che la causa italiana desta in tutti gli animi, ed è però deliberato a contribuire alla sua salvezza e vittoria con tutte le forze materiali che la nostra particolare posizione in una parte del regno ne lascia disponibili.
Pagina 3 - Recate così a fine le operazioni attuali , Sua Maestà scioglie il presente Parlamento, e ne convocherà un altro quanto più presto sarà possibile, perché una volta possa vedere in Sicilia resi solidi e durevoli lo splendore della corona , la forza, e la salute dello stato , la giustizia , e la libertà civile , e la pacifica unione degli animi e degl'interessi sotto la protezione della legge. IL PRINCIPE »I CAMPOFRANCO. N. 9. Articoli fondamentali d'istruzione comunicati da SM a' Membri della...
Pagina 175 - Che la Sicilia coniasse moneta con quel sistema che il Parlamento fosse per determinare. » Che fosse riconosciuta e conservata la nostra attuale coccarda e bandiera tricolore. » Che si consegnasse alla Sicilia la quarta parte della flotta, delle armi e dei materiali di guerra esistenti, o l'equivalente in danaro.

Informazioni bibliografiche