Ricerca Immagini Maps Play YouTube News Gmail Drive Altro »
Accedi
Libri Libri
" E questo detto, si fé' dare l'orcioletto nel quale era l'acqua che il dì davanti aveva fatta, la qual mise nella coppa ove il cuore era da molte delle sue lagrime lavato, e senza alcuna paura postavi la bocca, tutta la bevve, e bevutala, con la coppa... "
Il Decamerone di Giovanni Boccaccio - Pagina 145
di Giovanni Boccaccio - 1820
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Saggi di prose i poesie de' più celebri scrittori d'ogni secolo, Volumi 3-4

Leonardo Nardini, S. Buonaiuti - 1797
...molte delle sue lagrime lavato: e senza alcuna paura, postavi la bocca, tutta la bevve, e bevutala, con la coppa in mano, se ne salì sopra il suo letto...onestamente seppe, compose il corpo suo sopra quello, e al suo cuore accostò quello del morto amante, e senza dire alcuna cosa, aspettava la morte. Le damigelle...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Decameron, Volume 2

Giovanni Boccaccio - 1803
...delle sue lagrime lavato, e senza alcuna paura, postavi la bocca, tutta la bevve (i), e bevutala , con la coppa in mano se ne salì sopra il suo letto, e quapto più onestamente seppe , compose il corpo suo. sopra quello, et al suo cuore accostò quello...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Teoria e prospetto ossia dizionario critico de'verbi italiani ..., Volume 1

Marco Mastrofini - 1814 - 719 pagine
...participio, e còmmunissimi ne sono gli esempi; Così Boc. g. 4- n. 1. titlla la beine, e bevuiala, con la coppa in mano se ne salì sopra il suo letto . Beuta si risente della forma beè dalla quale discende; e però dee come questa escludersi dalle...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Il Decameron di messer Giovanni Boccaccio: Cittadino Fiorentino

Giovanni Boccaccio - 1816
...molte delle sue lagrime lavato: e senza alcuna paura, postavi la bocca, tutta la bevve, e bevntala, con la coppa in mano se ne salì sopra il suo letto,...onestamente seppe, compose il corpo suo sopra quello, et al suo cuore accostò quello del morto amante; e senza dire alcuna cosa, aspettava la morte. Le...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Il Decameron di messer Giovanni Boccaccio: Cittadino Fiorentino, Volume 2

Giovanni Boccaccio - 1816
...e senza alcuna paura, postavi la bocca, tutta la bevve, e bevutala, con la coppa in mano se ne sali sopra il suo letto, e quanto più onestamente seppe, compose il corpo suo sopra quello, et al suo cuore accostò quello del morto amaute; e senza dire alcuna cosa, aspettava la morte. Le...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Il Decameron, Volumi 3-5

Giovanni Boccaccio - 1820 - 910 pagine
...senza alcuna paura postavi la bocca, tutta la bevve, e. bevntala , con la coppa in mano se ne sali sopra il suo letto , e quanto più onestamente seppe, compose il corpo suo sopra queltoyet al suo cuore accostò quello del morto amante , e senza dire alcuna cosa , aspettava la morte....
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Il decameron di Messer Giovanni Boccaccio, Volumi 1-2

Giovanni Boccaccio - 1822 - 285 pagine
...multe delle sue lagrime lavato: e senza alcuna paura, postavi la bocca, tutta la bevve, e bevutala , con la coppa in mano se ne salì sopra il suo letto,...onestamente seppe, compose il corpo suo sopra quello, et al suo cuore accostò quello del morto amante ; e senza dire alcuna cosa, aspettava la morte. Le...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Decamerone di messer Giovanni Boccaccio. Tomo primo [-terzo], Volume 2

Giovanni Boccaccio - 1825 - 357 pagine
...senza alcuna paura, postavi la bocca, tutta la bevve; e 1 levatola, con la coppa in mano se ne sali sopra il suo letto : e quanto più onestamente seppe, compose il corpo suo sopra quello, e al suo cuore accostò quello del morto amante : e senza dire alcuna cosa, aspettava la morte. Le...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Opere volgari di Giovanni Boccaccio: Decameron [incl. Fiacchi's "Lezione ...

Giovanni Boccaccio - 1827
...accenna il luogo con mano come che sia intoni.» „ al letto, non che in quelle proprie stanze„. letto , e quanto più onestamente seppe compose il corpo suo sopra quello , e al suo cuore accostò quello del morto amante ; e senza dire alcuna cosa , aspettava la morte ....
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Opere volgari di Giovanni Boccaccio: Decameron [incl. Fiacchi's "Lezione ...

Giovanni Boccaccio, Luigi Fiacchi (called Clasio), Ignazio Moutier - 1827
...quasi accenna il luogo con mano come die sia intorno „ al letto, uon che in quelle proprie stanze„. letto , e quanto più onestamente seppe compose il corpo suo sopra quello , e al suo cuore accostò quello del morto amante ; e senza dire alcuna cosa , aspettava la morte ....
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro




  1. Biblioteca personale
  2. Guida
  3. Ricerca Libri avanzata
  4. Scarica PDF