Immagini della pagina
PDF
[ocr errors][ocr errors][graphic][graphic]
[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][ocr errors]
[merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors][ocr errors][graphic]
[ocr errors][merged small]

Entro DA RoMANo, accusato da tutti gli Storici di aver commesse infinite scelleraggini: fattosi capo del partito Ghibellino, usurpò il domimio di Verona, di Feltre, di Belluno, e finalmente anche di Padova. In quelle sue invasioni pose in ferri il Podestà Goffredo da Pirovano, fece atterrare le case del conte di S. Bonifazio, imprigionò Jacopo da Campo S. Pietro, indi il Podestà Guido da Rio, e confinò in Puglia i migliori cittadini di Padova, col pretesto di ritenerveli come ostaggi. Ma per esercitare la tirannide con più sicurezza si adattò a sposare nel 1238 una cortigiana denominata Selvaggia, che l'Imperatore Federico II. avea seco condotta dalla Germania in Italia: tutto ciò è rigorosamente storico. Per rendere più interessante l'intreccio e la catastrofe di questa azione Tragica si suppone che l i cortigiana alemanna, con poetica libertà chiamata EUsroRGIA, avesse avuto da segreto connubio un figlio, andatosene poi errante per l'Italia, prima che la madre contraesse matrimonio con Ezzelino, che spinta colei da amore materno si recasse occultamente a farne ricerca in Venezia, e che ivi restasse discoperta, non solamente dal geloso marito, ma anche da vari giovani amici del figlio suo, appartenenti a famiglie perseguitate ed oppresse dalla tirannide del di lei marito, di cui essa compiacevasi di esser complice. E questo l'argomento del Prologo: i disordini e le sventure cagionate dal passo ardito di Eustorgia formano l'intreccio dei due atti del Dramma. PERSONAGGI.

[graphic]

EZZELINO, Tiranno di Padova Sigg. FILIPPO COLETTI.
Con. EUSTORGIA, sua consorte ,, CLARA NOVELLO.

GENNARO . . . . . . ,, NAPOLEONE MORIANI Virt. di Camera di S. M. I. d'Austria, e di S. A. I. il Gran Duca di ToSCallas

MARIO OLDINI . . . . ,, DIONILLA SANTOLINI. IACOPO PIROVANO . . . ,, PIETRO GIACOMONI. GIULIO, Conte di S. Bonifazio. ,, LUIGI DONINI. PETRUCCIO DI FONTE . . ,, TOBIA PAGLIERINI. VITELLOZZO DA FELTRE . ,, FRANCESCO ROSSI. GUBETTA . . . . . . ,, SETTIMIO ROSI. RUSTICHELLO . . . . . ,, ANTONIO ZOLI. ISABELLA GRIMANI. . . ,, N. N.

CORI e COMPARSE

Cavalieri – Scudieri – Dame – Soldati – Paggi
Maschere – Scherani – Uscieri Alabardieri
Coppieri – Gondolieri. -

L'azione del Prologo è in Venezia: quella del Dramma è in Padova. L'epoca è verso la mctà del secolo XIII. Parole del sig. Cav. Felice Romani. Musica del Maestro Cav. Gaetano Donizzetti.

« IndietroContinua »