Ricerca Immagini Maps Play YouTube News Gmail Drive Altro »
Accedi
Libri Libri 1 - 10 di 180 su Lume non è, se non vien dal sereno Che non si turba mai, anzi è tenebra, Od ombra....
" Lume non è, se non vien dal sereno Che non si turba mai, anzi è tenebra, Od ombra della carne, o suo veleno. Assai t' è mo aperta la latebra, Che t... "
La Divine comédie de Dante Alighieri: précédée d'une introd. sur la vie, les ... - Pagina 257
di Dante Alighieri, Félicité Robert de Lamennais - 1855
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Vocabolario poetico, in cui si spiegano le voci ed elocuzioni proprie della ...

Vincent Peretti - 1800 - 174 pagine
...altro luogo, Devoto quanto posso a te SUPPLICO, per supplico ; e Farad. e. 19, Lume non i, se non iiien dal sereno Che non si turba mai : anzi è TENE'BRA, Od ombra della carne o suo ivcneno. Assai fe mo aperta la LATE'BRA, ec. Ora non si potrebbe leggere in questi versi ténebra,...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La divina commedia, Volume 3

Dante Alighieri - 1804
...dalla proda vcggia il fondo, In pelago nol vede : e nondimeno Egli è, ma cela lui 1' esser profondo. > /Lume non è, se non vien dal sereno, Che non si turba mai, anzi è tenéTira, Od ombra della carne, o suo veneno. i-; Assai t' è mo aperta la latebra, Che t' ascondeva...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La divina commedia: secondo la lezione pubbl. in Roma nel 1791 : inferno ...

Dante Alighieri - 1810
...proda veggia il fondo , In pelago noi vede : e nondimeno Egli è , ma celai lui l' esser profondo , Lume non è , se non vien dal sereno • , Che non si turba mai , anzi è tenèbra 7 Od ombra della carne , o suo veleno . Assai t' è mo aperta la latèbra , Che t'ascondeva...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La divina commedia, Volume 3

Dante Alighieri - 1813
...fondo , In (24) pelago noi vede: e nondimeno Egli (a5) è , ma cela lui 1' esser profondo . Lume (26) non è , se non vien dal sereno , Che non si turba mai , anzi è (27) tenèbra , Od ombra della carne , o suo (28^ veneno : Assai t'è mo aperta la (29) làtèbra ,...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La divina commedia di Dante Alighieri, Volume 3

Dante Alighieri - 1816
...proda veggia il fondo , In pèlago noi vede : e nondimeno Egli è , ma célai lui l' èsser profondo. Lume non è , se non vien dal sereno Che non si turba mai , anzi è tenèbra , Od ombra della carne , o suo veleno. 65 Assai t' è mo aperta la latèbra Che t' ascondeva...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La divina commedia, nuovamente emendata [by F. de Romanis].

Dante Alighieri - 1816
...veggia il fondo,. • In pelago nol vede : e nondimenoEgli è , ma celal lui 1' esser profondo . 64 Lume non è , se non vien dal sereno Che non si turba mai , anzi è tenèbra , Od ombra della carne , o suo veleno . 67 Assai J-' è mo aperta la latèbra , Che t'ascondeva...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La divina commedia, col com. del p. P. Venturi. 3 tom, Volume 3

Dante Alighieri - 1819
...In (24) pelago noi vede : e nondimeno Egli (i. r i) è , ma cela lui 1' esser profondo . Lume (26; non è, se non vien dal sereno , Che non si turba mai, anzi è (27) tenèbra , Od ombra della carne , o suo (a8) veneno : Assai t'è mo aperta la (29) latèbra ,...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La Divina commedia

Dante Alighieri, Giovanni Boccaccio - 1820 - 612 pagine
...la proda veglia il fondo , in pelago noi vede ; et nondimeno è li , ma cela lui 1' esser profondo. Lume non è , se non vien dal sereno , che non si turba mai ; anzi è tenebra , od ombra de la carne , o suo veneno. Assai t' è mo aperta la latebra , che t' ascondeva la Giustitia viva ;...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Vocabolario poetico

Vincenzo Peretti - 1820 - 186 pagine
...vece di geòmetra ; in altro luogo, Devoto quanto posso a te SUPPLICO, per supplico ; e Farad, e. 19, Lume non è, se non vien dal sereno Che non si turba mai : anzi è T.ENÉBRA, Od ombra della carne o suo veneno. Assai fè mo aperta la LATEBRA, ec. Ora non si potrebbe...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Rime di Michelagnolo Buonarroti, il vecchio

Michelangelo Buonarroti, Nicolà Giosafatte Biagioli - 1821 - 405 pagine
...ragion ; com' ell' è , se del divin lume non s' imbianca ; perciocchè , come dice Dante , Parad. xix : Lume non è , se non vien dal sereno Che non si turba mai. Zoppa; difettiva, manchevole. Esca; allettamento, lusinga, blandimento. In un baleno; in un batter...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro




  1. Biblioteca personale
  2. Guida
  3. Ricerca Libri avanzata
  4. Scarica ePub
  5. Scarica PDF