Quei temerari sulle macchine volanti: Piccola storia del volo e dei suoi avventurosi interpreti

Copertina anteriore
Springer Science & Business Media, 22 nov 2010 - 373 pagine
0 Recensioni

Nel giugno del 1783 i fratelli Montgolfier aprirono la via delle nuvole con un mezzo “più leggero dell’aria”, la mongolfiera; 120 anni dopo, altri due fratelli, Wilbur e Orville Wright, conquistarono la terza dimensione con un mezzo “più pensate dell’aria”, l’aeroplano. Due modi differenti per raggiungere quello che Wilbur definì “il più grande desiderio dell’umanità”: volare.

In questa breve storia del volo, vengono raccontate le gesta di quanti con ardore e follia, criterio e scelleratezza hanno tentato la via dei cieli: sono quei temerari che per guadagnarsi il sogno hanno messo in conto ossa rotte e cadute rovinose. Di alcuni è rimasta la gloria e il ricordo scolpito nella storia, ad altri un nome perduto nelle cronache di un tempo che fu.

E quando a inizio Novecento si diffondono i primi brevetti di pilota, l’era pionieristica del volo inizia a volgere al termine. Ma per quei temerari a bordo di macchine volanti questo significa solo compiere imprese sempre più ardite lungo la via delle nuvole.

 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Introduzione
2
Nel regno degli dei
5
Ali di legno e fantasia
17
Un po prima dei Montgolfier
38
Lera del più leggero dellaria
59
Mongolfiere sopra lEuropa
89
Peripezie aviatorie e altre stranezze
116
Il circo dei palloni e i primi passi del più pesante
157
Laviazione una cosa seria
195
Lera del più pesante
235
Tempi nuovi per il Vecchio Continente
258
Quei temerari sulle macchine volanti
303
La Grande Guerra
347
Fonti bibliografiche
368
i blu pagine di scienza
371
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche