Linee guida per la gestione dell'osteoartrosi in farmacia

Copertina anteriore
Edra
0 Recensioni
La farmacia di comunità italiana rappresenta il primo presidio sanitario di riferimento per molti soggetti affetti da patologie a larga diffusione e quindi il farmacista dovrebbe disporre di linee guida che permettano di uniformare l’approccio alle problematiche cliniche che si trova a dover affrontare. Tali linee devono presentare caratteristiche aderenti alle più recenti evidenze cliniche disponibili ed essere allineate alla pratica medica corrente basata su linee guida già in uso presso la classe medica. L’osteoartrosi (OA) rappresenta una delle condizioni patologiche dolorose più diffuse per la quale il paziente fa riferimento alla farmacia di comunità e il farmacista, con il suo consiglio, può da un lato intervenire indirizzando il paziente con OA all’utilizzo del rimedio SOP o OTC più appropriato, e dall’altro favorire un approccio più corretto al sintomo in un’ottica di razionalizzazione della spesa sanitaria, non soltanto di quella strettamente correlata alla patologia, ma anche nella gestione degli eventuali effetti secondari in soggetti che presentano comorbidità.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Informazioni bibliografiche