La fuga di Tolstoj

Copertina anteriore
Skira, 2010 - 128 pagine
0 Recensioni
La notte tra il 27 e il 28 ottobre del 1910 Lev NikolÓevic Tolstoj Ŕ risvegliato da un fruscio nel suo studio: la moglie Sofia sta curiosando ancora una volta tra le sue carte. Stanco di una vita coniugale reciprocamente tormentata e di una famiglia inquinata da sospetti, gelosie e rivalitÓ, all'etÓ di ottantadue anni, decide di fuggire nottetempo, accompagnato dalla figlia Sasa e dal medico Makovickij. Alberto Cavallari ha ricostruito in questo racconto di straordinaria intensitÓ i giorni della fuga di uno dei massimi scrittori occidentali ("una fuga dalla morte, una fuga - rivolta, una fuga - libertÓ") dalla tenuta di Jasnaja Poljana alla sperduta stazione di AstÓpovo, dove Tolstoj morý il 7 novembre, sotto i riflettori del mondo intero.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni bibliografiche