Cronica, a miglior lezione ridotta coll 'ajuto de'testi a penna, Volume 7

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 25 - E fece torre tutte le balestra grosse a' cittadini , e fece fare l' antiporte dinanzi al palagio del popolo, e ferrare le finestre della sala di sotto ove si facea il consiglio per gelosia e sospetto de' cittadini, e fece comprendere tutto il circuito dal detto palagio a quegli che furono de...
Pagina 155 - Fresoni si raunarono in boschi e in maresi, e misero aguato a' detti signori e alla loro gente, non prendendosi guardia, e in più parti i Fresoni ruppono i dicchi, ciò sono gli argini fatti e alzati per forza, a modo del Po, alla riva del mare per riparare il fiotto; onde spandendosi l'acqua, la maggiore parte delle genti de...
Pagina 26 - Gardingo e entrando in sulla piazza. Il detto compreso fece cominciare e fondare di grosse mura e torri e barbacani per fare col palagio insieme uno grande e forte castello, lasciando il lavorio d' edificare il Ponte vecchio, ch'era di tanta necessità al Comune di Firenze, togliendo di quello pietre conce e legname.
Pagina 17 - Firenze, che anticamente il loro vestire e abito era il più bello e nobile e onesto che di niuna altra nazione, a modo di togati Romani...
Pagina 127 - E se in Firenze fosse stato in quello tempo uno valente vescovo non cittadino, come fu il vescovo Francesco da Cingoli antecessore del presente, non sarebbe stato sofferto; ma il presente vescovo nostro cittadino e della casa degli Acciaiuoli, invilito per lo cessare e fallimento de'suoi...
Pagina 18 - ... cappuccio e mantello, con molti fregi e intagli; e il becchetto del cappuccio lungo infino in terra per avvolgerlo al capo per lo freddo, e colle barbe lunghe per mostrarsi più fieri in arme . E i cavalieri vestiti d' uno sorcotto ovvero guarnacca stretta cintavi suso, e le punte de' manicottoli lunghe infino a terra foderati di vaio e ermellini.
Pagina 70 - L' antiche leggi, e furon si civili, Fecero al viver bene un picciol cenno Verso di te, che fai tanto sottili Provvedimenti, ch' a mezzo novembre Non giunge quel che tu d
Pagina 16 - Fiorentini , ma la loro grande discordia e il loro grave stato, di che su' loro più tenuto, considerando 1' amore ch' eglino t' hanno mostrato, credendosi riposare nelle tue hraccia. Il modo e' hai a tenere volendoli hene governare si é questo. Che tu ti ritenga col popolo che prima reggeva, e reggiti per lo loro e nel loro consiglio per la tua fortilìcuzioue, e osserva giustizia ei loro ordini; e com'eglino si governavano per sette fa...
Pagina 11 - De' popolani furono questi: Peruzzi, Acciaiuoli, Bonaccorsi, Antellesi e loro seguaci, per cagione e male stato delle loro compagnie, perché il duca gli sostenesse in istato, non lasciandogli rompere, né strignere a pagare i loro creditori. E gli artefici minuti, a cui era spiaciuto il reggimento de' venti popolani grassi della balìa, tutti se gli proffersono in ajuto e in arme.
Pagina 47 - ... per uno masnadiere sanese, che dovea essere a ciò fare, e rivelolla a messer Francesco Brunelleschi , non per tradimento, ma per consiglio come a suo signore, credendo ch'egli il sapesse e tenesse mano alla congiura ; il quale cavaliere per paura di non n' essere incolpato, ovvero per male de...

Informazioni bibliografiche