Analogia entis: metafisica : la struttura originaria e il ritmo cosmico

Copertina anteriore
Vita e Pensiero, 1995 - 536 pagine
0 Recensioni
In questo libro Przywara dimostra come la teoria dell'analogia ontologica, rigorosamente fondata sul principio di non contraddizione, sia quella che meglio corrisponde all'idea generale della metafisica. Una metafisica analogica è una metafisica basata sul principio della reciprocità. Il ritmo analogico del "dentro-sopra" (I'assoluto che è contemporaneamente dentro ma anche al di là del contingente) implica che la metafisica, in quanto fenomeno del mondo creaturale, non può procedere secondo strutture "pure" o "incondizionate", giacché la verità creaturale non sta mai in una singola tesi, ma oscilla sempre ritmicamente tra tutte le tesi contrapposte. Ogni forma di assolutizzazione tradisce dunque il carattere creaturale della metafisica, tanto che anche il principio analogico non si impone per un proprio ipotetico valore incondizionato, ma solo per la volontà "sovra-analogica" del creatore.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Lo spazio occupato dalla problematica dellanalogia entis
137
La problematica dellanalogia in Aristotele
144
Ciò che accomuna lanalogia platonica e quella aristotelica
157
La problematica dellanalogia in Tommaso dAquino
168
vili Lanalogia entis come principio
199
Filosofia dellessenza e filosofia dellesistenza
209
Riformulazione del problema
216
b Lessere e lo stare della filosofia
222
il rapporto del tragico col cristico
228
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Riferimenti a questo libro

Tutti i risultati di Google Ricerca Libri »