LA CIVILTA CATTOLICA

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 324 - Ch' or giù dall' Alpi io non vedrei torrenti Scender d'armati, e del tuo sangue tinta Bever l' onda del Po gallici armenti. Né te vedrei del non tuo ferro cinta Pugnar col braccio di straniere genti, Per servir sempre o vincitrice o vinta.
Pagina 462 - Augustinus autem, Platonem secutus quantum fides catholica patiebatur, non posuit species rerum per se subsistentes, sed loco earum posuit rationes rerum in mente divina, et quod per eas secundum intellectum illustratum a luce divina de omnibus iudicamus, non quidem sic quod ipsas rationes videamus - hoc enim esset impossibile nisi Dei essentiam videremus -, sed secundum quod illae suppremae rationes imprimunt in mentes nostras...
Pagina 304 - Phantasmata et illuminantur ab intellectu agente, et iterum ab eis per virtutem intellectus agentis species intelligibiles abstrahuntur. Illuminantur quidem, quia sicut pars sensitiva ex conjunctione ad intellectum efficitur virtuosior, ita phantasmata ex virtute intellectus agentis redduntur habilia ut ab eis intentiones intelligibiles abstrahantur.
Pagina 461 - Non giunge quel che tu d' ottobre fili. Quante volte del tempo che rimembre, Legge, moneta, offizio, e costume Hai tu mutato,, e rinnovato membre! E se ben ti ricordi, e vedi lume, Vedrai te simigliante a quella inferma, Che non può trovar posa in sulle piume, • Ma con dar volta suo dolore scherma.
Pagina 595 - 1 vaso che '1 serpente ruppe fu e non è; ma chi n'ha colpa, creda che vendetta di Dio non teme suppe.
Pagina 684 - Platonem secutus quantum fides Catholica patiebatur, non posuit species rerum per se subsistentes, sed loco earum posuit rationes rerum in mente divina et quod per eas secundum intellectum illustratum a luce divina, de omnibus iudicamus; non quidem sic quod ipsas rationes videamus, — hoc enim esset impossibile, nisi Dei essentiam videremus — sed secundum quod illae supremae rationes imprimunt in mentes nostras.
Pagina 484 - Sant'Onofrio, non solo perché l'aria è lodata da' medici più che d'alcun'altra parte di Roma, ma quasi per cominciare da questo luogo eminente, e con la conversazione di questi divoti padri, la mia conversazione in cielo.
Pagina 602 - Sed non primo: quia nec primum objectum intellectus nostri, secundum praesentem statum, est quodlibet ens et verum; sed ens et verum consideratum in rebus materialibus, ut dictum est; ex quibus in cognitionem omnium aliorum devenit.
Pagina 687 - L'atto libero concreativo dell'individuo fonda con un fiat la fede e con essa fede il suo oggetto. È un fichtismo applicato alla rivelazione. L'uomo a rigore crea a se stesso la sua Chiesa, il suo Dio, il suo culto, il suo dogma.
Pagina 388 - Ed io a lui : Io mi son un, che, quando Amore spira, noto, ea quel modo. Che detta dentro, vo significando. O frate, issa vegg'io, diss' egli, il nodo, Che 'I Notajo, e Guittone, e me ritenne Di qua dal dolce stil nuovo, ch' i

Informazioni bibliografiche