Istoria civile del Regno di Napoli, Volume 2

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Sommario

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 150 - non potendo somministrargli i loro Stati forze, e denaro « sufficiente per mantenere eserciti numerosi » e difendere le loro rivendicazioni, « univano sovente alle armi temporali « le spirituali, per le quali si rendevano a'Principi superiori, « ed a' Popoli tremendi » (4) -, e « la cosa si ridusse negli « ultimi secoli a tale estremità, che non vi fu Principe d'Eu« ropa, che come ligio non prestasse omaggio alla Sede Appo
Pagina 241 - Commento fece ) del famoso Rasi, e di tanti altri , furono avuti appo noi in somma stima , e riputazione E Carlo Magno fece i loro libri Arabici tradurre in latino insieme con alcuni Autori Greci, ch'erano stati da essi in Arabico tradotti , affinché la loro dottrina si diffondesse per tutte le Provincie del suo Imperio. Quindi avvenne , che i Franzesi, e gli altri Cristiani Latini appresero dagli Arabi quello , che gli Arabi stessi aveano appreso da Greci, cio^ la Filosofia d' Aristotele , la Medicina...
Pagina 231 - Aristotele tra i monaci, dico l'amore delle scienze, che, più de' versi e di qualche cronichetta, giovavano all'umana famiglia. Intesero eglino a sapienza civile ed alle leggi ; e perciò lo dirò col Giannone « non dobbiamo fraudar della meritata lode i monaci cassinesi, i quali furono i primi che cominciarono in mezzo di tanta oscurità a recar qualche lume a tutte le professioni in queste nostre provincie. La diligenza del famoso Desiderio, abate cassinese, che, inalzato al pontificato, Vittore...
Pagina 241 - Г Algebra , e lo Zero per multiplicare per dieci ; il che poi rendette le operazioni degli Aritmetici tanto facili.

Informazioni bibliografiche