Storia degli italiani, Volume 1

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 223 - Co guardo en za de verso el mare Si prego Deo ke guarda sia Del me signor en...
Pagina 194 - ... amoroso nodo. Cotal rimedio ha questo aspro furore, tal acqua suole spegner questo foco, come d' asse si trae chiodo con chiodo.
Pagina 195 - E dovete savere che non cita fa già14 palagi, né rughe belle; né orno persona bella, né drappi ricchi; ma legge naturale, ordinata giustizia, e pace e gaudio intendo che fa cita, e orno ragione e sapienza e costumi onesti e retti bene.
Pagina 187 - Che se gran trave - poco ferro serra, E poca pioggia grande vento atterra, Però, madonna, non v' incresca e grave Se Amor mi vince che ogni cosa inferra.
Pagina 198 - Di ciaschedun son forte disdegnosa, E verso Dio la mia persona torna. Lo padre mio mi fa stare pensosa, Che di servire a Cristo mi distorna : Non saccio a cui mi vuoi dar per isposa.
Pagina 194 - Gentil mia donna, l' onnipotente Dio mise in voi sì maravigliosamente compimento di tutto bene, che maggiormente sembrate angelica criatura che terrena, in detto e in fatto e in la sembianza vostra tutta; che quanto uomo vede di voi, sembra mirabil cosa a ciascuno buono conoscidpre. Perché non degni fummo che tanta preziosa e mirabile figura, come voi siete, abitasse intra l...
Pagina 191 - ... conosca e senta quello che dice; poi prenda ferma volontà di operare giustizia e misura e ragione, acciocché della sua parola non si possa altro che ben seguitare; e questo libro legga sicuramente, e senta meco certi ammaestramenti che sono dati dalli...
Pagina 197 - E fai (2) di nostra fé se non la crede. E non le può appressar uom che sia vile • Ancor ve ne dirò maggior virtute, Null'uom può mal pensar finché la vede (3).
Pagina 200 - Al tempo, che Fiorenza Fiorio e fece frutto, Sì, eh' eli' era del tutto La donna di Toscana, (Ancora che lontana Ne fosse l'una parte, Rimossa in altra parte, Quella de...
Pagina 191 - Onde s' adorna lo celeste prato, Non mi dilettan più ch' e' buon consigli. Ma talor veggio chi per proprio stato Disprezza me e la mia terra inganna, E quanto parla peggio , è più lodato , Diletti miei, ponete nelle menti Che li devoti vostri preghi onesti Come vorrete voi farò contenti.

Informazioni bibliografiche