Degl'istituti di pubblica carità ed istruzione primaria e delle prigioni in Roma, Volume 1

Copertina anteriore
Marini e Company, 1842
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 216 - Possono larghi sussidj locali moltiplicare i matriuio>t nj , possono alcuni incauti esser condotti allo stalo « conjugale da un premio ; ma non perciò si moltiplica « la popolazione , la quale non prospera se non dove « si aumentano la frugalità e la fatica. Non può in una « società vivere più di quel numero di conjugati che « basta a riparare l'ordinaria mortalità ; e se si ottenga « di aumentare il numero de' maritaggi , avviene ciò ti che veggiamo sì spesso intervenire , che la...
Pagina 136 - ... erano ciechi, uscissero per la città colle mazzette in mano, accompagnati da due violini, da una viola e da un poeta. Recando un bacile di argento con dieci scudi per invitare 1...
Pagina 106 - ... tenevano uniti tutti quei ch'esercitavano l'arte ad adempiere molte opere di religione [...], adoperavansi in molte e belle azioni di carità verso la vedova e il pupillo [...] sicchè le pubbliche amministrazioni non avevano quel grave incarico di spese d'istituti e sussidi che or sopportano [...]. In terzo luogo, da questa forma di ordinamento nasceva un gran freno alla costumatezza ed onestà degli operai, la cui condotta era nota a que...
Pagina 44 - Quattro medici e due chirurghi primari recansi all' arcispedale a fare due visite al giorno ; ciascun medico ha il suo assistente, ciascun chirurgo il suo sostituto, i quali dimorano nel luogo. Vi sono de' soprannumeri che si chiamano alla cura quando aumentano i malati, acciocchè un medico non abbia a curare più di 5o o 6o infermi. Seguitano i giovani alunni studenti (tra' quali io dovea far parte come elissi nel voi.
Pagina xxiii - Dunque 1' asso« eiezione è uno stato di diritto e di dovere naturale per l'uomo: « dunque lo stato di società, e non lo stato di selvaggia indi« pendenza , è lo stato di natura dell' uomo , perchè quello è • stato naturale di un essere dove quest...
Pagina 128 - ... idee giuste sulla sua posizione sociale, si va lungi dallo scopo vestendo ad un modo stesso uomini per nascita, per educazione, per istato diversissimi (1). La famiglia addetta alla custodia e servigio de
Pagina 280 - ... andar lungi dal vero , se lo attribuisco principalmente agli stravizi dell'autunno, in che si osservano emigrare da S. Giacomo, e dal numero degli stranieri che in Roma è grandissimo nell'inverno e vi recano e immoralità e danaro. Molti degli esposti di Roma vengono dalle vicine provinole di Sabina , Marittima e Campagna ed anche dal Regno di Napoli. Questi miseri fanciulli il più delle volte mal adagiati in piccoli cestini son portati con pochissima cura o sotto la sferza d* un sol cocente...
Pagina 182 - ... Commissione, detti perciò prefetti regionarii. Tutti questi prestano gratuitamente l'opera loro caritatevole: ma ogni regione ha un segretario e un bidello salariati, e la Commissione ha una computisteria e una segreteria centrale con più ministri egualmente salariati. Le congregazioni parrocchiali e regionarie e la Commissione sogliono adunarsi una volta il mese. I soccorsi che si accordano sono personali, e poiché procedesi colla visita a domicilio e con opportune cautele, essi pervengono...
Pagina 80 - Landini, de cult. SS. Imag. Lib. 2. di nuovo eretta e dedicata a S. Maria delle Grazie all'estremità del Foro Romano sotto il colle Capitolino o Tarpeo, da cui li separava la via, che fu un tempo il vico Giugario l.
Pagina xiv - Elena, statuiva che una quarta parte delle rendite della Chiesa fosse adoperata a beneficio dei poveri e degl

Informazioni bibliografiche