C'è chi dice no

Copertina anteriore
Il Saggiatore, 2 nov 2011 - 233 pagine
Questo libro parla di libertà. Libertà violata, vilipesa, offesa. Libertà inseguita e raggiunta a costo della privazione della libertà.Questo libro parla di coscienza. E di obiezione di coscienza. Dei pacifisti che dicono no alla divisa e che sono finiti in carcere. Dei medici che dicono no a una donna che decide consapevolmente di interrompere la gravidanza. Dei farmacisti che dicono no a una ragazza che chiede la pillola del giorno dopo.Questo libro parla di italiani. Storie di italiani come Agostino Manni, punito per non aver voluto servire la patria imbracciando le armi. Storie di italiane che hanno subìto un aborto tardivo, costrette al dolore perché l’anestesista è obiettore di coscienza. Storie di italiani che hanno fatto della propria libertà di coscienza un inno e storie di italiani che, in nome dell’obiezione di coscienza, privano gli altri della loro libertà.Dalla leva militare all’aborto, dalla sperimentazione animale fino al rifi uto del parto cesareo, Chiara Lalli, in un intreccio di storie di vita e riferimenti pop – dal dottor House a Simone Cristicchi –, ci racconta come cambia l’obiezione di coscienza. E come diventa irriconoscibile.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Indice

Introduzione
11
La sperimentazione animale
103
disegno di legge sui farmacisti e la pillola del giorno dopo
118
Contraccezione demergenza 118 Back to Seventies 121 Effetto aborti
141
La coscienza a sproposito
145
Un tentativo
165
Una forma di moralismo paternalistico
180
In Europa
193
dormire
203
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche