Della Commedia di Dante Alighieri, Volume 1

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Brani popolari

Pagina 42 - Caron dimonio, con occhi di bragia, Loro accennando, tutte le raccoglie : Batte col remo qualunque s
Pagina 236 - Firenzo, poi che se' si grande, Che per mare, e per terra batti l' ali, E per lo 'nferno il tuo nome si spande. Tra gli ladron trovai cinque cotali Tuoi cittadini : onde mi vien vergogna, E tu in grande onoranza non ne sali. Ma se presso al mattin del ver si sogna, Tu sentirai di qua da picciol tempo, Di quel, che Prato, non ch...
Pagina 206 - N'andavam l'un dinanzi, e l'altro dopo, Come i frati minor vanno per via. 3 Volto era in su la favola d...
Pagina 36 - Per me fi va nell' eterno dolore : Per me fi va tra la perduta gente. Giuftizia mofle 'l mio alto fattore : ^ Fecemi la divina poteftate, La fomma fapienzia, e '1 primo amore. Dinanzi a me non fur cofe create, Se non eterne, ed io eterno duro : Lafciate ogni fperanza, voi che 'ntrate." Quefte parole di colore ofcuro Vid' io fcritte al fommo d'una porta : Perch'io, Maeftro, il fenfo lor m'è duro.
Pagina 64 - I nm in the third circle of rain, eternal, cursed, cold, aud heavy; unchanged for ever, both in kind and character. EMPTY SHAPES THAT APPEAR SUBSTANCES. Inferno, vi. 34 Noi passavam su per 1' ombre ch' adona La grève pioggia, e ponevam le piante Sopra lor vanità che par persona.
Pagina 28 - 1 chi, e 'l quale, Non pare indegno ad uomo d'intelletto : Ch' ei fu dell'alma Roma, e di fuo 'mpero, Nell' empireo ciel, per padre, eletto: La quale, e'l quale (a voler dir lo vero) Fur ftabiliti, per lo loco fanto, U' fiede il fucceflbr del maggior Piero.
Pagina 38 - Mifchiate fono a quel cattivo coro Degli angeli, che non furon ribelli, Ne fur fedeli a Dio, ma per fe foro. Cacciarli i ciel, per non efler men belli : Ne lo profondo inferno gli riceve, Ch'alcuna gloria i rei avrebber d'elli.
Pagina 42 - Ma quell1 ont me , cb' eran laße e nude , Cangiar colore , e dibattero i denti , Ratto che 'ntefer le parole crude...
Pagina 308 - Átropos mojja le dea. E perché tu piu volontier mi rade Le 'nvetriate lagrime dal yolto , Sappi che toflo çhe f anima trade , Come fee...
Pagina 224 - Ma drizzo verfo me f animo , e 'l volto , E di trifla vergogna fi dipinfe . Poi diße : pin mi duol , che tu m' hat coito JVella mi feria t dove tu mi vedi , Che quand...

Informazioni bibliografiche