Archivio storico italiano

Copertina anteriore
Leo S. Olschki, 1863
1 Recensione
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 163 - Et poi che ogniuno fu posto a' luoghi suoi , il Cardinale cominciò a parlare, et durò un buon pezzo: ma perché la sala era grande et piena, quelli che erano lontani non potetteno molto udire ; ma i gesti che si viddeno , furono bellissimi. Il Doge rispose, ma più brieve; et dopo due repliche , ci partimmo accompagnati da'medesiroi gentil'huomini, et cene ritornammo a Murano, non in su le piatte, ma in gondola.
Pagina 61 - ... diligentemente, et si mandò; et mi parve sentire allora , che quell'amico che trattava come mezzano, dicesse che tutto si rassetterebbe. Il che a me non par fatto, ma mi par pur quella prima appunto ; et dovendosi questa vedere , mi parrebbe bene che dovendo riferire le ragioni nostre, dovesse dirle a modo nostro, et non a suo, se vuole essere in questo uomo di mezzo, et non parte o pur giudice; che non è ufitio di chi racconta il fatto.
Pagina 8 - Firenze : e fu poco onorato da' nobili cittadini, e feciono il contrario di quello doveano. Domandò, che ambasciadore si mandasse a onorarlo e...
Pagina 8 - Compiuta é la profezia , che qui presso dove voi dominate, ha una via santa uscita , che si chiama Capo di mondo : onde il conte e gli altri baroni che udiro questo , rimasero confusi della loro vana speranza...
Pagina 170 - ... per altro che per se medesimi , la cosa non va bene. Basta che io lo corrò un giorno in tempo, che vedrò qualche cosa della fantasia sua. Io non so per qual cagione voi havete voluto che io faccia quello officio con M. Ruberie, che voi potevi far da voi et molto meglio; ma sia qual si voglia la cagione, io l'ho fatto: et egli si truova in Vinegia per la ruina del Corbolo , la quale dovete bavere intesa.
Pagina 173 - ... videtur sapientibus. Io non ho che dirvi altro , se non che mi vi raccomando quanto posso. Salutate M. Maria et il Petreo al quale non scrivo perché non ho che scrivergli cosa che egli desideri , et me ne duole insino al cuore. Di Vicenza , alii xxm di dicembre 1544. Fate, vi prego, dare ricapito alla inclusa. XVI. Allo stesso. Mag.co M. Lorenzo. Io ho gran piacere d...
Pagina 168 - Io vi scrissi pochi dì sono per uno de" Pazzi , che non so il nome : doverrete bavere ricevuto la lettera. XI. Allo stesso. Mag." M. Lorenzo. Per la vostra de' 30 intendo che il marzolino si condusse pure a Bologna. È forza si sia perduto nel venire da Bologna a qui. Io scrissi hiersera a M. Lodovico che ci desse aviso a chi egli l'haveva indiritto, et per che via l'baveva mandato : tanto che fra pochi giorni ne saperremo il vero.
Pagina 164 - ... casi vostri, et domandommi se voi staresti in Firenze questa state, o se voi ve ne andresti alla villa. Dicendo io che non lo sapevo, ma che credevo bene che voi havessi voglia di venir qua, mi disse, che non partendo di costà, giudicherebbe a proposito che vi stessi con la brigata in villa per amor dell'aria; et se la stanza non vi piace alle possessioni vostre, gli parrebbe che ne dovessi andare a Calenzano. Circa il venir o non venir qua, non disse altro. Insomma, io veggo che la pace si...
Pagina 171 - E' mi duole estremamente havermi a discostare in questa picciola cosa dalla volontà et piacer vostro. Ma io non credo potere essere ripreso, se io mi discosto da voi in una cosa leggieri , essendo parato ad essere con voi nelle cose grandi , et in ogni tempo et in ogni fortuna : però io vi prego et ripriego , et scongiuro et riscongiuro che vi contentiate di quello che in questa baia mi contento io ; et colesta che voi dite che era in mano di M.
Pagina 168 - ... differentia dello scrivere in un modo , allo scrivere in uno altro : et che se voi gli havessi a chiedere una cosa per un vostro figliuolo , non gli hareste scritto altrimenti. In somma per quello viddi , se i Bandini non hanno altro assegnamento, e

Informazioni bibliografiche