L'Italia avanti il dominio dei Romani, Volumi 1-2

Copertina anteriore
Tipografia Elvetica., 1829
0 Recensioni
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 51 - Italica, •• esclamò vergognarsi di dover ricorrere alla loro lesti« monianza , per l' intelligenza delle cose patrie » . (a) Ora fra le antichissime città, sulle 'quali per le accennate ragioni nulla ci è dato sapere, né del come, né del quando precisamente sorgessero, è da annoverare...
Pagina 76 - Grecia, ovo introdussero la civiltà . Questo sentimento stranissimo fu adottato dal Carli nelle antichità Italiane, e da altri ancora . Noi siamo troppo lontani dall...
Pagina 51 - Italica , sì può a buona ragione affermare che niun rinomato stabilimento si fece dai Greci , se non dopo i tempi Trojani , e ne' primi due secoli deW era Romana . Antioco ( Strab.
Pagina 8 - Sanniti, dando origine ai non men celebri irpini e lucani, che tutti celebrai ne' relativi articoli. Avvezzi i sanniti alla temperanza, all'ubbidienza, ai faticosi lavori de' campi, ili crono a que'popoli l'impronta di quel robusto carattere che si segnalò per un generoso disprezzo del pericolo e della morte; mentre le loro liberali istituzioni, ed i lodali e virtuosi costumi, riuscirono a nutrire ed esaltare l'amor proprio della patria, che in se comprendendo ogni sublime e...
Pagina 73 - Pelasgi: e ne recita i viaggi, le venute e le fughe, e ne segna le varie sedi; e vuole che i Romani sieno di ceppo greco, cercando così di far bella lusinga a' suoi cittadini , e medicare con questi unguenti la ferita e '1 dolore della loro schiavitù.

Informazioni bibliografiche