La santissima trinità: Mafia, Vaticano e Servizi Segreti all'assalto dell'Italia 1943-1947

Copertina anteriore
A quasi settant’anni dalla fine della seconda guerra mondiale, gli archivi di Londra, Washington e Roma ci restituiscono un quadro inquietante sull’Italia del periodo 1943-1947, carte secret e top secret che ci svelano il patto occulto tra poteri criminali, Servizi e gerarchie vaticane. Ovvero la “santissima trinità” evocata nei primi anni Cinquanta da Gaspare Pisciotta, il luogotenente del bandito Giuliano. I documenti ci raccontano le attività della “Rete Invasione e Sabotaggio” dell’intelligence nazifascista, l’angoscia di Pio XII per l’“infezione bolscevica” che ha contagiato il Belpaese, lo “Stay Behind” anticomunista composto da ex militi delle Brigate Nere e della Decima Mas, la nascita di “Cosa Nostra” e il ruolo di primo piano svolto da Lucky Luciano, il super boss della mafia siculo-americana.Il tutto per impedire che l’Italia diventi un paese libero, sovrano, democratico. Un intento in gran parte riuscito che avrà conseguenze devastanti nella seconda metà del XX secolo. E anche oltre.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Sommario

Sezione 21
Sezione 22
Sezione 23
Sezione 24
Sezione 25
Sezione 26
Sezione 27
Sezione 28

Sezione 9
Sezione 10
Sezione 11
Sezione 12
Sezione 13
Sezione 14
Sezione 15
Sezione 16
Sezione 17
Sezione 18
Sezione 19
Sezione 20
Sezione 29
Sezione 30
Sezione 31
Sezione 32
Sezione 33
Sezione 34
Sezione 35
Sezione 36
Sezione 37
Sezione 38
Sezione 39
Sezione 40

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2012)

NICOLA TRANFAGLIA, nato a Napoli, insegna dal 1970 Storia dell’Europa e Storia del giornalismo nella facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, dove ha fondato il master in giornalismo. Dal 2006 al 2008 è stato deputato. Tra le sue opere, La tradizione repubblicana (Scriptorium, 1997), Storia degli editori (Laterza, 2000), Fascismi e modernizzazione in Europa (Bollati Boringhieri, 2001), La transizione italiana (Garzanti, 2003), La resistibile ascesa di Silvio B. (Baldini & Castoldi), Carlo Rosselli e il sogno di una democrazia sociale moderna (Baldini & Castoldi) e Ma esiste il quarto potere in Italia? (Baldini & Castaldi, 2005). Nel 2002 ha curato per Bompiani, con la collaborazione di Brunello Mantelli, l’edizione italiana del Dizionario dei fascismi e, nel 2004, Come nasce la Repubblica.

Giuseppe Casarrubea è scrittore e storico siciliano.Per Sellerio ha scritto Intellettuali e potere in Sicilia (1983). È autore di Portella della Ginestra (Franco Angeli, 1997). Per Bompiani ha pubblicato Storia segreta della Sicilia (2005) e con Mario J. Cereghino Tango Connection (2007). È presidente dell’associazione “Non solo Portella” e dirige a Partinico (Palermo) l’archivio “G. Casarrubea”, dedicato alla memoria di suo padre. www.casarrubea.wordpress.com

Informazioni bibliografiche