Storia della letteratura italiana...

Copertina anteriore
Presso Molini, Landi, e Company, 1805
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 82 - Petronio pauca supra repetenda sunt. nam illi dies per somnum, nox officiis et oblectamentis vitae transigebatur; utque alios industria, ita hunc ignavia ad famam protulerat, habebaturque non ganeo et profligator ut plerique sua haurientium, sed erudito luxu. ac dicta factaque eius quanto solutiora et quandam sui neglegentiam praeferentia, tanto gratius in speciem simplicitatis accipiebantur.
Pagina 428 - Oltre 1' autorità di Suida (in Lex.), abbiamo quella assai più pregevole di Sidonio Apollinare scrittore contemporaneo, il quale così di lui dice . Non Pelusiaco satus Canopo , Qui ferruginei thoros mariti Et musa canit inferos superna ( carm. 9 ) . Ove vuoisi riflettere che il Volterrano parlando di questa testimonianza medesima dice (Comment. urb.l. 14...
Pagina 25 - L'ambizione conduce gli uomini a voler superare coloro che gli han preceduti. Or quando uno sia giunto a quel segno in cui propriamente consiste il bello , chi voglia ancora avanzarsi più oltre , verrà a ricader ne...
Pagina 206 - Goes si mostra (prcef, ad Script, rei agraria ) essere di un altro Frontino vissuto a più tarda età. Di Frontino parla con molta lode anche Plinio il giovane, il quale seco medesimo si rallegra ( £.4, ep. 8 ) di essere a lui succeduto nella dignità di augure , e altrove rammenta ( /. 9 , ep. ^o ) il divieto eh...
Pagina 62 - Quae sit enim culti facundia sensimus oris, Civica pro trepidis cum tulit arma reis. Scimus et, ad nostras cum se tulit impetus artes, Ingenii currant flumina quanta tui. Si licet, et fas est, vates rege vatis habenas : 25 Auspice te felix totus ut annus eat.
Pagina 73 - Valerio fiacco (Z.io, ci); colle quali parole sembra accennare eh», se fosse più lungamenff* vissuto , sarebbe ci pur divenuto valoroso poeta • e insieme ce ne addita a un dipresso il tempo della morte , cioè l'impero di Domiziano, in cui Quintiliano scriveva. Di lui abbiamo un poema intorno alla celebre spedizione degli Argonauti , ma non intero , o perché il poeta non potesse condurlo a fine, o perché ne sia perita l...
Pagina 157 - Ego nolo Florus esse, ambulare per tabernas, latitare per popinas, culices pati rotundos.
Pagina 36 - Latini, o da' Greci, come fecero il Parrasio , il Sannazzaro , il Paleario , ed altri . E più oltre ancor giunse il p. Giampietro MaiFei gesuita , se vero e" ciò che di lui si racconta , cioè che per non contrarre punto di quella poco latina semplicità con cui sono scritte le preci ecclesiastiche , ottenesse di usar nella Messa e nel Divino Ufficio la lingua greca . Questo fu certamente un portare oltre i confini la premura di scrivere con eleganza. Ma da questo appunto noi conosciamo che que...
Pagina 26 - Marini, uno de' primi autori del gusto corrotto, era uom d'ingegno grande, e per esso avuto in grande stima; e quindi il suo esempio infettò gli altri. Le cose nuove piacciono, e una strada che sia stata di fresco aperta sembra più bella a battersi che le antiche. La corruzione della poesia passò all'eloquenza. Gli oratori precedenti sembravano...
Pagina 14 - Mo~ dernes ) , che si riduce finalmente ad esaminare ea decidere, se gli alberi de' nostri tempi sian più grandi, o più piccoli di que

Informazioni bibliografiche