Informatica testuale. Teoria e prassi

Copertina anteriore
Laterza, 2010 - 180 pagine
Tito Orlandi propone una sintesi chiara delle metodologie che governano l'applicazione degli strumenti informatici in ambito testuale, in particolar modo si occupa della cosiddetta testualità riflessa o mediata, ossia di quei testi concepiti per essere diffusi su supporto cartaceo e solo in un secondo momento essere riprodotti in un ambiente informatico, così da diventare anche testi digitali. L'informatica nel suo impatto con le applicazioni umanistiche ha avuto infatti conseguenze innovative e in costante mutamento. Il vasto mondo che ruota attorno alla funzione, produzione e ricezione del testo sta subendo una trasformazione radicale dovuta alle tecnologie, ma pochi sono in grado di apprezzarne compiutamente le origini e le ricadute sulla letteratura tutta. Il volume, insieme alla considerazione teorica del tema, offre una guida pratica alle procedure applicative sempre valide, nonostante i quotidiani cambiamenti nelle macchine informatiche.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Informazioni bibliografiche